in

6 remake anime migliori degli originali

Alcuni reboot sono un flop, ma altri riescono addirittura a superare l’originale in quanto a trama, lato tecnico e realizzazione d’insieme. Ecco 6 esempi di questo secondo caso.

fmab

Sei un purista? Credi che i remake siano una piaga per l’umanità? Non sei il solo. In un’epoca in cui siamo abituati a prodotti confezionati con un numero di fianco, molti sono stanchi di continui rifacimenti di cose già viste. Nemmeno gli anime sono risparmiati da questa epidemia di remake: molti di essi sono stati rimaneggiati nel tentativo di migliorare trama, lato tecnico e, siamo sinceri, cavalcare l’onda del successo dell’originale.

Ma una volta ogni tanto accade la magia: un remake centra il bersaglio. Ecco una lista di alcuni di questi eventi, in particolare 6 anime rifatti che hanno, secondo il giudizio di molti, addirittura superato l’opera originale. Ovviamente questa lista rappresenta pareri personali dei fan, non è nulla di ufficiale, tanto meno una pagina di Vangelo.

L’originale: Cyborg 009 (TV)

Il remake migliorato: Cyborg 009 (1979)

cyborg 009 originale
Opera originale, 1968
cyborg 009 remake
Remake, 1979

L’anime originale fece la propria comparsa pochi anni dopo Astroboy, nel periodo in cui il concetto di cyborg e semi-umani era al suo apice. L’opera creò personaggi originali e peculiari, ma era limitata dal fatto che l’animazione era un settore ancora acerbo. Gli episodi erano abbastanza piatti per quanto riguardava la trama, e si può dire che l’approfondimento dei personaggi non andava nemmeno un po’ più in fondo di quanto fatto in Astroboy.

Il remake del 1979 è un rifacimento a colori, in cui anche le sfumature caratteriali dei personaggi si ampliano, dando loro maggior profondità, attraverso una narrazione più strutturata. Contrariamente all’originale del 1968, il remake del 1979 di Cyborg 009 diede all’anime una sua identità, con l’aggiunta di quesiti esistenziali e filosofici che male sicuramente non hanno fatto.

Ciò non vuol dire che ogni tentativo di rimaneggiare la serie sia andato a buon fine; sulla serie Call of Justice, ad esempio, è meglio stendere un velo pietoso.

L’originale: Hellsing

Il remake migliorato: Hellsing Ultimate

hellsing
L’anime originale, 2001
hellsing ultimate
Il remake, 2006

Sul fatto che l’opera originale impallidisca di fronte al remake non ci sono praticamente dubbi. Ad essere onesti, ciò non è interamente dovuto ad una colpa di Hellsing. Quando l’anime è stato trasmesso è arrivato alla pari con il manga, per poi continuare per la propria strada, discostandosi dalla trama originale. Il risultato non può che essere inferiore al rifacimento, che segue invece passo passo il manga e approfondisce in maniera più completa i vari personaggi. Alcuni di essi sono addirittura aggiunte che non erano nemmeno presenti in Hellsing, Il risultato, per alcuni fan, può essere addirittura considerato come perfettamente evitabile.

L’originale: Fullmetal Alchemist

Il remake migliorato: Fullmetal Alchemist Brotherhood

fma
L’originale, 2003
fmab
Il remake, 2009

L’opera originale occupa ancora oggi un luogo privilegiato nei cuori di molti fan, essendo per molti di loro un anime di passaggio. Tuttavia, anche se regge ancora il confronto, Brotherhood lo supera in tutti gli aspetti. Così come per Hellsing, anche l’opera originale si discosta troppo dal manga, al contrario del remake che lo segue fedelmente. La narrazione e la scrittura dei personaggi escono perciò vincitrici dalla seconda edizione della serie. Per non parlare del fatto che FMAB è ancora in testa a molte classifiche di gradimento, a oltre 10 anni dalla sua uscita.

Leggi anche: Differenze tra Fullmetal Alchemist 2003 e Brotherhood

L’originale: Fate / Stay night Movie: Unlimited Blade Works

Il remake migliorato: Fate / Stay night: Unlimited Blade Works

fate / stay night movie: unlimited blade works
Fate / Stay night Movie: Unlimited Blade Works, 2010
fate /stay night: unlimited blade works
Fate / Stay Night: Unlimited Blade Works, 2014

No, non stiamo dicendo che Unlimited Blade Works sia un reboot dell’anime originale Fate/ Stay Night (e anche se nel caso lo fosse, sarebbe superiore). È semplicemente un rifacimento che prende inconsiderazione una trama alternativa a quella del gioco da cui è tratta la serie originale.

Ma l’anime è un remake del film che lo precede di quattro anni, per quanto alcuni fan possano non essere d’accordo. A volerla dire tutta, il film peccava di presunzione, volendo inserire troppa trama rispetto a quella adatta ad un film. Ciò ha finito con l’essere un insieme disorganizzato di informazioni, che spesso non legano le une alle altre. Dall’altra parte, l’anime si prende tutto il tempo necessario per approfondire trama e personaggi, risultando essere un prodotto migliore. Un altro dei casi in cui il remake è il vincitore assoluto del confronto.

Ed ora andiamo a vedere due casi in cui la vittoria schiacciante del remake non è così scontata. Aiutateci anche voi nei commenti!

L’originale: Hunter x Hunter

Il (potenziale) remake migliorato: Hunter x Hunter (2011)

hunter x hunter 1999
L’opera originale, 1999
hunter x hunter 2011
Il remake, 2011

Uno dei punti a favore del remake del 2011 è la lunghezza totale: l’opera infatti continua anche laddove l’originale del 1999 si era fermato, approfondendo ulteriormente trama e personaggi. Il rifacimento, inoltre, opera un taglio delle parti filler, migliora le tecniche d’animazione e si rivolge ad un pubblico leggermente più adulto dell’originale. Tuttavia, una grossa fetta di fan preferiscono il primo adattamento del manga di Togashi.

L’originale: Neon Genesis Evangelion

Il (potenziale) remake migliorato: serie di film Evangelion Rebuild

neon genesis evangelion 1193
Serie originale, 1995
evangelion rebuild 3.0 2012
Frame da Evangelion 3.0, 2012

Ah Evangelion, il gioiello difettoso ma comunque adorato. L’opera ha subito molte modifiche, ma è comunque riuscita a guadagnarsi un posto nell’Olimpo dell’animazione nipponica. Quando uscirono i tre film della serie Rebuild, l’obiettivo era eguagliare lo stesso livello di approfondimento dei personaggi dell’opera originale, tentanto però anche di migliorare il comparto tecnico. Il risultato fu nel complesso soddisfacente, diciamo che si è fatto il possibile per condensare 26 episodi in 3 film. Ancora oggi i fan discutono su quale sia il migliore; fatto sta che non si può resistere alla nostalgia della serie originale.

🌐 Fonte

E voi che ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!!!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

0

Junji Ito’s cat diary: yon and mu

the god of high school pv

The God of High School – Nuovo PV e informazioni sulla serie