in , ,

Difendendo Gabi Braun

Perchè il fandom è contro Gabi? Perchè lo fanno? E soprattutto, perchè sbagliano?

SEGUONO ALCUNI SPOILER , NON NECESSARIAMENTE IMPORTANTISSIMI, DEL MANGA. EVITARE LA LETTURA SE NON VOLETE SPOILER IN GENERALE.

La stagione finale di Shingeki No Kyojin è un successo. Lo studio d’animazione sta usando tutte le proprie energie per permettere ai fan di godere la versione anime dei capitoli più importanti dell’opera di Hajime Isayama, e i risultati si vedono.

Eren Jaeger è il personaggio più discusso, Reiner il più rivalutato, e Gabi Braun

Perchè è odiata?

Bisogna essere sinceri, il fandom è quasi completamente contro Gabi Braun.
La spocchiosità iniziale della candidata successore del Gigante Corazzato non ha minimamente turbato le simpatie degli appassionati. Nemmeno la sua voglia di protagonismo e di guerra ne ha minimamente influenzato le opinioni.

Ebbene, la goccia fa traboccare il vaso nell’episodio otto “Il Proiettile Assassino” capitolo 105 del manga – quando Gabi approfitta della disattenzione della squadra ricognitiva e, entrando nel dirigibile con il quale stavano rientrando a casa, spara a Sasha Blouse.

Da questo momento il fandom è in delirio.
Parole d’odio e di rabbia, perfino petizioni contro Gabi, tutto perchè ha sparato a una sua naturale nemica di guerra.

Ci sono altri motivi, chiaramente, venuti a galla solo dopo l’uccisione di Sasha.

Il razzismo verso gli eldiani di Gabi, persone verso cui lei prova una rabbia incontrollabile tale da spingerla a preferire salire su quel dirigibile piuttosto di ascoltare le parole di Falco, mentre il ragazzo provava a farla ragionare.

“Se qualcuno osa attaccare la nostra nazione, dove vivono le persone a cui tengo, non lo perdonerò”

Un’altra curiosità da far tenere a mente, è il comportamento avuto da molti fan nei confronti della doppiatrice giapponese di Gabi, la quale ha ricevuto insulti e minacce per aver svolto il suo lavoro. Questo si aggiunge alla lista appena sopra.

Ricapitoliamo velocemente.
Il suo odio per gli eldiani
Avere ucciso Sasha
Varie uccisioni di guerra
Questi sono motivi, decontestualizzati, validissimi per inimicarsi il personaggio e il carattere di Gabi, ma forse è il momento di andare a mettere in pratica il titolo dell’articolo.

Vi sbagliate, eccome

Partendo innanzitutto col presupposto, di nuovo, di star per parlare del manga, per cui SE NON AVETE LETTO IL MANGA RISCHIATE QUALCHE SPOILER NON IMPORTANTE.

Partendo dal presupposto di aver ucciso Sasha per una normale reazione umana, le ha sparato perchè sono in una guerra e lei, considerata da prima demone in quanto eldiana, viene vista compiere una sparatoria contro delle persone a cui Gabi teneva. Cosa poteva fare una ragazzina soldato cadetto, a cui è stato insegnato di dover odiare quegli esseri, se si fosse ritrovata un’assassina davanti e un proiettile in canna? La risposta già la sappiamo, ma andiamo avanti.

Di seguito il video:

Interessantissimo il parallelismo tra questa scena e quella della terza stagione, in cui una sottoposta di Kenny esita a uccidere Jean, e così come Sasha viene punita.



Gabi Braun affronta un’enorme, immensa caratterizzazione nel manga. Isayama analizza ogni aspetto del suo carattere, mette in risalto i suoi pregi e soprattutto i suoi difetti, proietta il suo pensiero verso un’unica via “I demoni di Paradis” e immediatamente dopo fa crollare le sue certezze di un mondo perfetto in cui dovrebbero esistere solo i Marleyani e le fa affrontare la verità, una verità spinosa e pungente, a cui lei non avrebbe mai pensato, poichè indottrinata, come Reiner, Bertholdt, Annie, Galliard, Pieck a pensarla così.

Gabi ripudia il suo lato eldiano non per sua volontà, vuole dimostrare al mondo la presenza di Eldiani buoni, di “demoni buoni” e la società Marleyana le impone di pensarla così, le impone di sentirsi inferiore, di sentirsi una sporca Eldiana, di ritrovarsi a combattere in una guerra in cui i nemici sono tuoi coetanei, costretti a quello schiavismo per un pensiero subdolo e razzista, in cui a questi nemici cosa importa se sei una bambina, una ragazza, un soldato addestrato?

Gabi Braun è la paura di sentirsi inferiori, non accettati, di sentirsi ripudiati dal mondo e da iniziare a odiare perfino te stesso per essere nato così, in un contesto in cui non hai nessuna colpa se non essere Eldiano.

La sua certezza inizia a vacillare quando Kaya le chiede perchè sua madre fosse stata uccisa dai giganti, e Gabi, a cui non era mai stata posta una domanda del genere, risponde:

“È per i peccati commessi dai tuoi antenati.”
“È per i peccati commessi dai tuoi antenati.”
La solita solfa, l’unica insegnata ai Marleyani riguardo i cosiddetti demoni di Paradis, l’unico modo di vederla, il quale non offre pretesti per una discussione concreta da parte sua, e per questo si ritrova a essere all’angolo dalle domande di Kaya.
Per capire meglio la scena, date un’occhiata al video:


E come non citare il riferimento e il parallelismo, stavolta, all’Eren Jaeger in cerca della libertà, quello in cerca di vendetta, il quale agiva solo d’istinto, sprezzante del pericolo? Convinto che chiunque oltre loro, i cosiddetti “unici umani rimasti sulla Terra” fosse un traditore oppure una minaccia, e costretto a vivere all’interno di mura – per Gabi, psicologiche -per la paura e la rabbia provata nei confronti dell’esterno, del diverso, di qualcosa oltre il loro pensiero.

La libertà dall’indottrinamento

E da questo punto in poi – escludendo la scena di Niccolò, in cui inizia seriamente a riflettere – parte la sua liberazione da quella gabbia Marleyana creatasi intorno a lei.

Gabi inizia a sentirsi in colpa, il pensiero di Sasha l’attanaglia, quei demoni non la odiano nonostante le sue azioni, perchè?
Inizia a uscire da quel mondo perfetto e idealistico creato per le sue insicurezze, inizia a far fronte alle opinioni, alla verità su quei “demoni” e finalmente non si odia per il suo essere un’eldiana.


Tra i vari momenti di riflessione, uno in particolare viene in mente pensando alla tanto ricercata redenzione dal suo stesso pensiero da parte di Gabi: Il suo discorso con Falco durante lo scontro tra Eren, Zeke, Reiner e gli altri per la riuscita del piano dei due Jaeger.

A questo punto, come si può continuare a credere una cosa del genere? Possibile questa ragazzina stesse pensando di testa sua?
Questa è la vera Gabi, l’Eldiana pura e con nessun pregiudizio, non il soldato scelto a ereditare il corazzato con dei pensieri razzisti verso la sua stessa etnia.
Da tenere a mente, il suo gesto per salvare Kaya, sinonimo della ritrovata armonia fra i due e con un’aggiuntiva similitudine fra lei e Sasha, la precedente salvatrice della ragazzina, e della definitiva bontà di Gabi:

Da citare, inoltre, la scena in cui ferma Colt dallo sparare a Nile nonostante fosse un Eldiano, cosa sconvolgente per una come lei.

Tra le innumerevoli scene di ripensamenti e di scuse da parte della ragazzina ci sono quelle inaspettate e soprattutto necessitate durante il famoso falo’ dell’Alleanza contro i Colossali.
Dopo aver salvato Reiner dalla scarica di furia di Jean, Gabi inizia a scusarsi e assumersi le colpe, parlando a nome di Marley:

In conclusione

Gabi Braun è un personaggio caratterizzato in maniera, come al solito, divina dal maestro Isayama.
Affronta le sue paure, il suo odio e la sua rabbia, capisce quando sbaglia e capisce di non avere sempre ragione durante una guerra in cui non esistono bravi oppure cattivi, ma umani.

E chi la odia sta solo facendo il marleyano, vedendo la cosa da un punto di vista chiuso e pieno d’odio, e diventando cosa critica in quel momento.
Apprezzate Gabi per com’è lei, e aprite le vostre menti a punti di vista differenti da come siete abituati.

Chiaramente, ragazzi, l’opinione aggiunta a ogni paragrafo è una personalissima opinione.
Vi invito a discutere nei commenti a riguardo di cosa detto nell’articolo.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

0
Nanori titolo rubrica

NANORI e i nomi parlanti: My Hero Academia

Noda Satoru: personaggi complessi per Golden Kamui