in

Cucina Giapponese: ricetta Dorayaki

Ricetta Dorayaki

La prima pietanza che andremo a trattare in questa nuova rubrica, targata Otaku’s Journal, è molto conosciuta in Italia grazie al famoso gatto blu Doraemon. Eh sì, stiamo parlando proprio dei Dorayaki!

Il Dorayaki è un tipico dolce giapponese composto da due strati di “pancake” farciti, come da tradizione, con l’Anko (una confettura di fagioli Azuki). Al posto di quest’ultima, in Italia, per problemi di reperibilità, si utilizza la crema di nocciola o un composto di marmellate varie!

Ora è il vostro turno, mestolo in mano e passiamo alla ricetta!

Ingredienti

Gli ingredienti si basano per 6 dorayaki circa (12 “pancake”):

  • 180 g di Acqua
  • 150 g di Zucchero a velo
  • 240 g di Farina 00
  • 20 g di Miele
  • 3 g di Lievito per dolci in polvere
  • 2 Uova

Preparazione Dorayaki

Fase 1) In una ciotola capiente, setacciando, versate la farina, lo zucchero a velo, il lievito per dolci in polvere e, infine, le uova, il miele e l’acqua a temperatura ambiente.

Fase 2) Una volta aggiunti tutti gli ingredienti nella ciotola, iniziate a sbattere il composto con una frusta, aumentando gradualmente la potenza, fino ad ottenere un composto dalla consistenza fluida e privo di grumi. Lasciatelo riposare per una decina di minuti a temperatura ambiente.

Fase 3) Passate ai fornelli e riscaldate a fiamma media una padella antiaderente. Ungetela con un po’ di olio e versate, con l’aiuto di un mestolo, il composto per il dorayaki (in base a quanto li volete grandi regolatevi con la quantità). Quando nella superficie superiore iniziano ad uscire delle bollicine, girate e finite di cuocere; ci vorrà meno tempo per ultimare la cottura.

Fase 4) Una volta finito di cuocere i “pancake”, potrete decidere se consumarli così oppure accoppiarli come se fossero dei panini infarcendoli con crema di nocciola o marmellate varie, a vostra discrezione.

Dorayaki pronti da gustare!
Dorayaki pronti da gustare!

Conclusione

Il prodotto è finito, non vi resta che gustarvelo! Ma prima di ciò, scattategli una foto e mandate il risultato al nostro BOT di supporto: @OtakusJournal_Bot. Le vostre creazioni verranno in seguito raccolte e pubblicate qui nel sito.

🔗 Ti potrebbe interessare: Vista e gusto: i due sensi della cucina giapponese

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

0

[Analisi] Paranoia Agent

Vampire Knight

Vampire Knight: un amore eterno ma impossibile