in

Boruto: anticipazioni episodi 187, 188, 189

Boruto: anticipazioni episodi 187, 188, 189

Le anticipazioni degli episodi 187, 188, 189 di Boruto!

Konohamaru e Mugino, recatisi in missione per investigare sulla caduta di un misterioso dirigibile, sono stati attaccati da un gruppo di marionette equipaggiate con gli strumenti scientifici ninja e, in seguito, da Ao. I due, vista la situazione difficile, si sono ritirati in una caverna. Nel frattempo, Boruto, Mitsuki e Sarada, insieme a Katasuke, si sono recati alla ricerca dei due jonin con cui si erano interrotti i contatti.

Arrivati sul luogo dell’incidente, i ninja di Konoha hanno sconfitto le marionette e hanno iniziato un duro combattimento contro Ao. Quest’ultimo riesce a uccidere Mugino, ma, in seguito, viene sconfitto da Boruto.

Sembra che la dura missione sia terminata, tuttavia dall’ombra emerge una figura misteriosa

Episodio 187: Karma – 21 febbraio

L’episodio riprende gli eventi del capitolo 23 del manga!

Non appena Boruto e i suoi compagni hanno concluso la battaglia contro Ao, Kashin Koji, un membro di Kara, appare di fronte a loro. Quest’ultimo riesce a limitare i movimenti dei ninja di Konoha e, per completare la sua missione, tenta di eliminarli. Però, Sarutobi Konohamaru riesce a liberarsi e si scaglia da solo contro il nemico. Nonostante utilizzi un rasengan cogliendo di sorpresa l’avversario, la tecnica del jonin viene annullata da un altro rasengan. Per qualche ragione, anche Koji conosce quel jutsu: Konohamaru rimane sorpreso poiché solo un ristretto numero di persone riesce a usarlo. Dopo aver subito un violento attacco del nemico, lo shinobi di Konoha si ritrova in una situazione disperata. Boruto assiste alla scena senza poter fare nulla. In quel momento, uno strano fenomeno ha origine dal sigillo sul palmo della sua mano…

Episodio 188: Il risveglio – 28 febbraio

L’episodio riprende gli eventi dei capitoli 23 e 24 del manga!

È avvenuto qualcosa al corpo di Boruto: anche Kashin Koji, che si è temporaneamente ritirato, sembra essere interessato allo strano fenomeno che ha coinvolto il figlio dell’Hokage. In ogni caso, Boruto e gli altri sono riusciti a superare la difficile situazione in cui si trovavano.
Durante il loro ritorno al villaggio, i protagonisti incontrano un misterioso ragazzo di nome Kawaki, svenuto. Dato che quest’ultimo sembra avere sul palmo della mano lo stesso singolare sigillo posseduto da Boruto, vorrebbero investigare ulteriormente sulla sua identità e sul suo passato. Ma non appena Kawaki si risveglia, si scaglia contro i ninja di Konoha. La situazione diviene sempre più tesa e delicata. Nel momento culminante, Boruto mostra il segno sul suo palmo della mano. Il ragazzo sconosciuto rivela che il nome di quel sigillo è “Karma”
.

Episodio 189: Risonanza – 7 marzo

L’episodio riprende in parte gli eventi del capitolo 25 del manga!

Kawaki è stato chiamato il “contenitore” da un individuo di nome Garou, un “esterno” di Kara a cui è stato affidato il compito di riportare il ragazzo insieme a lui. Così i due iniziano a lottare. L’intero corpo di Garou è stato potenziato per il combattimento grazie agli strumenti scientifici ninja. Kawaki risponde ai colpi dell’avversario modificando il proprio braccio e dandogli varie forme e dimensioni, un’abilità che sembra padroneggiare molto bene. Boruto e gli altri rimangono completamente sbalorditi e osservano lo scontro. A causa del prolungarsi della battaglia, il ragazzo misterioso inizia a stancarsi e alla fine viene sopraffatto. Garou riesce a catturarlo. Però, in quel momento, avviene qualcosa al corpo di Kawaki e, contemporaneamente, anche il corpo di Boruto inizia a reagire: è come se il ragazzo fosse in “risonanza” con il figlio dell’Hokage…

È possibile seguire le anticipazioni e gli episodi 187, 188, 189 di Boruto su Crunchyroll!

🌐 Fonte: OrganicDinosaur

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

0

Il successo delle sigle degli anime in TV

Brivido

Junji Ito: viaggio tra i Racconti e Tomie