in ,

Spiegando Muck Nagabe

Introduzione

Non si è mai troppo vecchi per le favole, esse ci aiutano a crescere, ci insegnano la vita fin da bambini. E allora che male c’è nel sognare? Nel credere in un mondo che non esiste, un mondo che allevia le sofferenze della vita”. Questo è ciò che penso prima di disegnare e successivamente mi immergo in un mondo tutto mio e mi sento meglio. E allora sogniamo, continuiamo a sognare…

– Muck Nagabe

Muck Nagabe è un mangaka neofita che ha dato il via alla sua carriera nel 2015, con il suo primo manga: The Girl From The Other Side (Siùil, a Rùn/とつくにの少女), all’età di soli 23 anni. Nonostante ciò, ancora prima di dedicarsi alla carriera di mangaka a tempo pieno, il giovane Nagabe scriveva e disegnava oneshot (piccole storie autoconclusive). Vediamone alcune e cerchiamo di recensirle insieme.

🔍 Nota: L’ordine con il quale ho riportato le opere non è cronologico (esclusa la prima storia e le ultime 2), è solo una scaletta utile per godersi al meglio la lettura. Buona visione.

Invisible People

La storia che a parer mio introduce agli occhi e alla mente del lettore lo stile di Nagabe.

📖 Trama: Un’enorme creatura dal manto nero tiene segregata in una vecchia capanna decadente una giovane ragazza. La storia ruota attorno alla piccola protagonista che, impaurita, tenterà ogni volta di fuggire, ma senza mai riuscire. Perché la bestia tiene imprigionata questa povera anima?

Focus: La storia a prima vista sembra strana e in effetti non posso di certo dire il contrario. Nelle trame di Nagabe vi è sempre un personaggio “bianco” ed uno “nero” e nella maggior parte dei casi la storia è incentrata sulla relazione che si genera fra i due, passo dopo passo. La scelta dei colori non è affatto casuale (come si potrebbe anche dedurre), due tonalità completamente differenti fra di loro, eppure con un legame. Un legame difficile da sciogliere e che non fa che stringersi con il passare del tempo. Invisible People parla proprio di questo, la paura di perdere qualcuno, di restare soli, sensazioni a cui spesso non facciamo molto caso ma che continuamente una persona può provare per noi. (Il titolo della storia, “persone invisibili”, potrebbe essere correlato dunque a una persona, a parer nostro “invisibile” ma che senza sosta prova amore per il nostro “io”).

Ookami Ningen to Ningen Ookami

📖 Trama: Un lupo antropomorfo trova una “bambina-bestiae decide di adottarla. Ma la vita da genitore non è per nulla facile e la ragazza non sembra comportarsi da “perfetta signorina“.

Focus: In questa storia Nagabe “inverte i ruoli”. Gli esseri umani, che al mondo si autodefiniscono gli esseri viventi più vicini alla perfezione, in questo racconto hanno ancora molto da apprendere e quale insegnante migliore se non una bestia? Un racconto che fa riflettere sul genere umano e quello animale e di come i loro ruoli possano improvvisamente invertirsi.

Mayonaka no Waltz

📖 Trama: La storia di una ragazza e di un mostro simile ad un pipistrello, che allo scoccar della mezzanotte danzano al suono di un valzer malinconico.

Focus: Una storia triste, che mostra come a volte un desiderio non possa prendere forma nonostante l’impegno nel cercare di realizzarlo. Una bugia può illudere una persona, ma non potrà mai renderla soddisfatta.

The Liar Princess And The Blind Prince

📖 Trama: Due giovani: un principe ed una principessa a spasso per il bosco. Cosa incontreranno sul loro cammino? E specialmente… Qual è la loro meta?

Focus: Un racconto particolare ed unico: non ci sono dialoghi, le scene sono mute, ma i personaggi sono completi sotto ogni criterio, riuscendo a trasmettere significati che non possono essere colti da una frase.

👤 Considerazione personale: Personalmente penso sia la storia più misteriosa dell’autore, tanto che potrebbe essere a libera interpretazione e con ben 2 finali completamente differenti fra di loro.

Hijoushoku to Gochisou

Il racconto che getta le basi per la lettura di Siùil, a Rùn.

📖 Trama: L’evoluzione del rapporto fra un avvoltoio antropomorfo ed una bambina. Ma sarà semplice convivenza oppure sotto c’è qualcosa di più oscuro?

Focus: A detta mia il suo miglior oneshot. Hijoushoku to Gochisou fa riflettere sulla vera natura di una persona: la doppia personalità e il cambio repentino di atteggiamento che un uomo può serbare per il suo prossimo, atteggiamento che se non si conosce può risultare pericoloso e terrificante.

Siùil, a Rùn

📖 Trama: “Ascoltami attentamente ora, se per caso dovessi incontrare un “estraneo” non rivolgere lui parola, scappa e torna direttamente a casa”. “Ma perchè?”. “Perchè potresti venire maledetta…”.

Focus: Il capolavoro di Nagabe, un manga completo a livello di trama e tuttora in corso. Ci sono poche parole per descrivere questa storia dark-fiabesca. Il destino di una bambina e di un estraneo, che, al calar della sera, indugiano sul loro cammino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enter the anime documentario netflix

Enter the Anime: come trasformare un’idea vincente in una pubblicità ingannevole

recensione piano no mori

Piano no Mori – La Recensione