in

Misato Katsuragi

Misato Katsuragi
NomeMisato Katsuragi
Kanji
葛城 ミサト
Età29
HobbyAmante delle auto sportive
AnimeNeon Genesis Evangelion
DoppiatriceKotono Mitsuishi

Crescere in fondo è un continuo provare ad avvicinarsi e allontanarsi l’un l’altro, finché non si trova la distanza giusta per non ferirsi a vicenda.

Misato Katsuragi – Episodio 3: “Un telefono che non squilla”

Descrizione

Misato Katsuragi è un personaggio secondario di grande popolarità della serie anime televisiva culto Neon Genesis Evangelion, prodotta dallo studio Gainax nel 1995 e diretta dal talento registico di Hideaki Anno.

➡️ Ti potrebbe interessare: Appartamento in stile Evangelion: sogno o realtà?

Per conto dell’agenzia governativa NERV riveste l’incarico di direttrice al reparto operativo nella pianificazione di strategie militari per fronteggiare i temibili “Angeli”, gli acerrimi nemici dell’umanità che quindici anni prima si sarebbero resi responsabili del cosiddetto Second Impact, un cataclisma di proporzioni globali che ha causato ingenti danni all’ecosistema e portato ad una crisi mondiale senza precedenti nella storia moderna.

Alla sua prima apparizione nella serie anime occupa il grado di Capitano, mentre a partire dal 12esimo episodio, viene promossa al rango di Maggiore.

Aspetto

Misato Katsuragi

Misato è un’avvenente giovane donna in carriera di 29 anni. Nonostante la statura di appena 163 cm, è tra i personaggi femminili più rappresentativi e sensuali dell’intera serie. Ha occhi scuri ed una folta chioma di capelli lunghi divisi da una frangetta con riflessi blu-viola. Possiede una cicatrice all’altezza del petto, un ricordo infertole dall’essere scampata dal luogo dove ebbe origine il Second Impact. Il capo d’abbigliamento indossato più frequentemente quando è in servizio, è un vestitino nero succinto che esalta le sue forme con sopra una giacca rossa con i gradi militari conseguiti, un berretto dello stesso colore e al collo un pendente a forma di croce donatogli dal padre. Quando non si trova sul posto di lavoro, si veste in modo molto discutibile, con i capelli in disordine o legati e girando per casa in canottiera e con addosso soltanto degli shorts.

Personalità

Caratterizzata da un’infanzia difficile con suo padre che l’ha sempre trascurata e messo in secondo piano lei e sua madre a causa del lavoro, con la crescita ha sviluppato apparentemente una personalità frivola e contraddittoria. Per evitare il confronto, assume un atteggiamento solare e positivo nascondendo così i suoi veri sentimenti agli altri. Se nella sfera lavorativa infatti si dimostra eccezionalmente affidabile e professionale, non si può dire la stessa cosa della sfera privata. Caos e disordine sono un denominatore comune di casa Katsuragi, tanto che Shinji in più di un’occasione non mancherà di rimproverarle l’eccessiva pigrizia.

Misato e la birra

È un’avida lettrice di riviste automobilistiche, e possiede una Renault Alpine A310 modificata. La sua bevanda preferita è la birra. Potrebbe fare a meno anche di mangiare, ma non della birra. Preferisce i cibi di strada, precotti, non soltanto per praticità ma perché non sa assolutamente cucinare.

Dotata di spiccata sensibilità che la sottopone a dover continuamente fare delle scelte difficili nel suo lavoro, decide di prendere la custodia legale del Third Children e ospitarlo a casa sua. Tra i due nascerà una sincera stima reciproca durante la quale Shinji, inizialmente frustrato dall’immaturità dimostrata dalla donna, capisce si tratta soltanto di una facciata per apparire forte davanti agli altri, e che in realtà è una persona su cui fare affidamento.

Background

Unica sopravvissuta al Second Impact, durante la spedizione in Artartide all’età di 14 anni perse suo padre, che diede la vita affinché potesse salvarsi.

L’evento segnò irrimediabilmente la ragazza, al punto che trascorse alcuni anni in stato vegetativo, incapace di esprimersi e totalmente chiusa al mondo esterno. È frequentando l’università che ritrova la voglia di vivere, la motivazione a rialzarsi per il perseguimento dei suoi obiettivi: la vendetta.

Qui strinse amicizia con Akagi Ritsuko, che anni dopo avrebbe ricoperto l’incarico di responsabile scientifico al Quartier Generale della NERV, e infine Kaji Ryouji. Con quest’ultimo svilupperà un rapporto sentimentale ambivalente, mai del tutto chiarito.

Curiosità 💡

  • L’origine del cognome è un riferimento a un’imbarcazione della Marina Imperiale Giapponese.
  • Misato deve molto ad un altro personaggio altrettanto iconico: Usagi (Bunny) Tsukino della serie Sailor Moon. Yoshiyuki Sadamoto ha dichiarato di essersi ispirato alla celebre eroina che veste alla marinara e a Fujiko Mine in Lupin III per la realizzazione del character design.
  • Le sue misure sono rispettivamente 83-59-82 e pesa circa 47 kg, anche se ha cercato in tutti i modi di nascondere queste informazioni.
  • È la proprietaria di PenPen: ( ペンペン ) un buffo pinguino che tiene in casa come animaletto domestico.
  • Un’incapace. E’ questa la sorprendente opinione di Hideaki Anno, il celebre regista della serie nei confronti di Misato. In netto contrasto all’immagine in cui la si vede impegnata in prima linea a formulare e pianificare strategie militari volte a respingere efficacemente gli Angeli, l’autore definisce la donna assolutamente inadatta a ricoprire il ruolo di comando alla direzione delle operazioni belliche al NERV.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

I luoghi comuni che non possono mancare in nessun anime

Coniglio lunare

Il coniglio nella mitologia giapponese