in ,

Galleria d’arte: Loputyn

Nome dell’artistaLoputyn
Nome di battesimoJessica Cioffi
Data di nascitaIgnota
Luogo di nascitaIgnoto
Opere principaliCotton Tales

Lista delle opere

Cotton Tales: La storia di Nicholas, un ragazzo trovatosi per caso all’interno di una villa, alla ricerca della propria memoria.


Francis: La storia racconta di una giovane strega che, in procinto di un esame, si dimentica di studiare. Il tempo passa e alla ragazza rimane una sola notte…


Sol: Un volume per avvicinarsi allo stile dell’artista. Le illustrazioni sono accompagnate da spartiti musicali, per dare sinfonia ai disegni.


Artbook: Una collezione di tavole racchiuse in un unico volume

Galleria d’arte

Qui di seguito verranno presentate tre opere riguardanti l’artista preso/a in questione, analizzandone i punti sottoscritti.

  • Primo impatto visivo
  • Significato/tematiche affrontate
  • Materiali utilizzati

Opera 1: Tradimento

Critica a prima vista

Apriamo la nostra galleria d’arte con questo splendido disegno: nell’illustrazione è evidente un impatto vittoriano, riscontrabile per esempio nei vestiti della ragazza (anche l’acconciatura sembra classica dell’epoca). Il lupo, figura molto utilizzata dagli scrittori di fiabe per evidenziare il tema del maligno, viene reso il protagonista dell’intera vicenda, intento a divorare la vita della giovane. Un particolare alquanto interessante è la raffigurazione del cuore, infatti esso non viene raffigurato come una semplice parte del corpo, bensì sotto forma di intrecci di filamenti (come un gomitolo).

Significato/tematiche

Il quadro potrebbe essere inteso in vari modi, ma a parer mio vi è un significato nascosto ben evidente. Il lupo è reso in forma antropomorfa (notare le mani da uomo), ciò potrebbe essere un chiaro riferimento alla cattiveria (sempre prendendo spunto dalle morali fiabesche). Il cuore sotto forma di gomitolo, invece, potrebbe significare il forte amore provato dalla donna (difatti è raffigurato a nodi, significato di un’infatuazione difficile da sciogliere). Giungendo ad una conclusione, dunque, la tavola potrebbe mettere sotto i riflettori gli amori non corrisposti, oppure ancor peggio, il tema di un triste tradimento. Voi cosa ne pensate?

Materiali utilizzati

Per il disegno non sono stati impiegati molti materiali, sicuramente le figure sono delimitate da matita ripassata in carboncino, mentre la colorazione è data da matite colorate (come la pelliccia del lupo leggermente sfumata) ed acquerelli per gli abiti.


Opera 2: Ingenuità

Critica a prima vista

Tralasciando la forte presenza di uno stile vittoriano (ormai capitosi essere uno degli stili prediletti dall’illustratrice), analizziamo questa seconda tavola. Nel disegno sono visibili una bambina e quello che sembra essere una sorta di mostro dalla testa a teschio di capra. In questa illustrazione, viene dato maggiore spazio al vestito della giovane, introdotto da drappeggi ben dettagliati a partire verso il basso. Le figure sono immortalate nel preciso istante di una danza.

Significato/tematiche

Anche questa è sicuramente un’opera alquanto bizzarra e misteriosa, ma anche qui ho preparato una mia considerazione. La raffigurazione potrebbe essere interpretata con una sola parola: ingenuità. Cosa intendo? Beh, spiegato è molto facile da comprendere. La ragazza sembra quasi ignara della vera faccia della persona con cui ella sta ballando, oppure lo sta semplicemente abbracciando? Beh in questo caso la teoria sarebbe più adeguata, non curandosi della vera natura della bestia, continua la sua azione, nello stesso tempo, il mostro viene colto nello sciogliere l’abito della ragazza, come se volesse divorarla. Come tematica principale dunque proporrei….. mai fidarsi ciecamente delle persone, non si possono mai conoscere completamente a fondo le loro personalità, specialmente quelle più buie e violente.

Materiali utilizzati

Anche qui per definire le figure, l’autrice si è avvalsa di un carboncino, gli abiti sono sempre a matita, con qualche ritocco ad acquerello. Il particolare differente forse sono i motivi che adornano entrambi i vestiti, probabilmente frutto di retini o di ritocchi digitali.


Opera 3: Eguaglianza

Critica a prima vista

Concludiamo questo primo episodio con quest’ultima tavola: nel dipinto sono ben visibili quelle che potrebbero sembrare farfalle, spillate al muro come farebbe un normalissimo collezionista di insetti. Protagonista della vicenda, anche qui, è una ragazza, che si trova nella medesima situazione. Possiamo scorgere anche una chiave, posizionata in basso a destra, accanto ad un baule, anche se penso che abbia solo significato estetico per la raffigurazione. Voi cosa dite?

Significato/tematiche

Forse ho sforzato troppo la mia immaginazione nel cercare di capire ciò che l’illustratrice volesse rappresentare, però con un pizzico di creatività in mente, l’ipotesi potrebbe diventare accettabile. Vengono messi sullo stesso piano la vita di una farfalla con quella di un uomo (lo spillo simboleggierebbe appunto la morte), di solito, infatti, le persone pensano di essere superiori a qualsiasi altro essere esistente, ma non in questo dipinto! Il significato che l’autrice può aver evidenziato, dunque, è quello dell’egualità tra specie o razze, tutte impotenti allo stesso modo di fronte alla morte.

Materiali utilizzati

I lineamenti delle figure sono marcati sempre in carboncino, ma stavolta, la colorazione dei personaggi rappresentati è diversa: i materiali utilizzati, infatti, sono solo ed esclusivamente gli acquerelli, molto visibili per esempio nelle sfumature del muro in legno.

Considerazioni personali

H A T O

Essendo il primo episodio ho scelto di andare sul soft, dunque un’illustratrice italiana. Questo spazio è nato semplicemente per esporre un piccolo giudizio sulla tecnica dell’autore e devo dire che Jessica mi ha stupito assai. Fino a non molto tempo fa non la conoscevo, ma quando sono andato a dare una piccola sbirciatina ai suoi lavori sono rimasto di stucco! Non pensavo che lo stile vittoriano si abbinasse così bene a quello manga.

Link utili (conclusione)

Questo primo episodio è concluso, cosa ne pensate? Vi piace l’idea? Non abbiate paura di commentare e di esporci quali ipotesi sulle tematiche avete formulato per queste illustrazioni. Nel frattempo vi lasciamo dei link utili per reperire qualche immagine dell’artista. Alla prossima!

2 Comments

Leave a Reply
  1. L’idea di prendere come riferimento le opere di un preciso artista mi affascina, è bello vedere come ognuno di questi possieda uno stile completamente diverso dagli altri. Non ho capito bene una cosa però, ci saranno dunque altri articoli in cui prenderai in considerazione anche altri illustratori?

    • Grazie per aver letto il mio articolo e specialmente per averlo apprezzato, esattamente come dici tu, questa è una rubrica che presenterà ogni volta un illustratore differente (sempre analizzandone i punti presi in questione).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Boruto: canon vs filler cover

Boruto: canon vs filler

Pinocchio

30 adattamenti anime occidentali che potresti non conoscere