in

Commenti a caldo – DanMachi 2

DanMachi 2 prime impressioni

Introduzione

DanMachi – Is It Wrong to Pick Up Girls in a Dungeon? (Danjon ni deai o motomeru no wa machigatte iru darō ka). È una serie di light novel scritta da Fujino Ōmori e illustrata da Suzuhito Yasuda. Dopo l’adattamento manga iniziato nel 2013, sotto l’etichetta di Square Enix, è stata proposta anche una serie animata che è stata trasmessa nel 2015.

Lo staff che lavora a questa seconda stagione è lo stesso che ha già prodotto la prima e la serie spin-off “DanMachi: Sword Oratoria“. La regia è stata affidata a Yoshiki Yamakawa che ha lavorato nello stesso ruolo anche in serie Netflix come “B: The Beginning” e “High Score Girl“. La composizione della serie è a carico di Hideki Shirane. Lo studio è J.C. Staff, che, in questa stagione, si occupa anche di Do You Love Your Mom and Her Two-Hit Multi-Target Attacks?, Toaru Kagaku no Accelerator e Machikado Mazoku.

Trama

Comunemente conosciuta come “Dungeon”, la città di Orario possiede un enorme labirinto nel sottosuolo. Questo luogo attira l’attenzione dei giovani avventurieri, i quali sperano invano di poter compiere imprese gloriose e perchè no, di provare qualche relazione sentimentale con ragazze in pericolo. In questa città di sogni e desideri, il nuovo avventuriero Bell Cranel fa il suo fatidico incontro con la piccola Dea Hestia.

Impressioni a “caldo”

In questo articolo alcuni membri dello staff di Otaku’s Journal andranno a riportare le loro impressioni personali ad ogni episodio del succitato anime. L’articolo sarà aggiornato ogni volta che un nuovo episodio verrà rilasciato. Ovviamente aspettiamo anche i vostri commenti.

Attenzione: sono presenti spoiler!

Episodio 1 – Party (Il banchetto degli dei)

DanMachi 2 prime impressioni
DanMachi 2 prime impressioni
Axel

Questo primo episodio inizia in uno dei piani intermedi nel bel mezzo di un combattimento in cui sono presenti tutti i componenti della squadra di Bell. Alla fine di questo ci si sposta in una locanda dove troviamo alcuni componenti della familia di Apollo. Fin qui nulla di strano e tutto procede in modo relativamente tranquillo, nessuna pecca dal punto di vista tecnico. Da questo punto in poi i componenti della familia Apollo inizieranno ad istigare Bell. Il motivo di questo astio è la sua particolare abilità che gli permette di “livellare” molto velocemente e la sua appartenenza alla familia di Estia. Dalla discussione nascerà una rissa in cui la squadra di Bell ne uscirà perdente, questo ci mostra la differenza di forza tra le due famiglie, ma anche lo spirito generale della Familia Apollo. Il resto della puntata scorre in modo tranquillo. Il colpo di scena alla fine, anche se non del tutto imprevedibile, ha aggiunto un po’ di “pepe” alla storia rendendo i fan (me incluso) impazienti.

Episodio 2 – Apollo

Danmachi 2 prime impressioni
DanMachi 2 prime impressioni
Axel

Come succede in moltissimi altri anime prima di un combattimento importante, c’è un episodio di transizione in cui, la maggior parte delle volte, il protagonista si prepara allo scontro. In quest’opera succede altro: Estia è determinata a rinunciare alla sfida e così farà, in un primo momento, ma la Familia Apollo, con il suo enorme esercito di figli, non sembra essere molto d’accordo e tenterà per tutto l’episodio di catturare Bell o quantomeno convincerlo a partecipare alla sfida. La resa grafica dei combattimenti è nella norma, anche se mi sarei aspettato qualcosa di più. Tuttavia, la cosa che ha attirato maggiormente la mia attenzione sono stati gli avvenimenti che hanno fatto da contorno al combattimento. A ogni modo, il prossimo episodio si prospetta molto interessante.

Episodio 3 – Conversione

DanMachi 2 prime impressioni
DanMachi 2 prime impressioni
Axel

Il terzo episodio si presta a risolvere la sottotrama relativa alle ingerenze della Familia Soma nella guerra tra Estia e Apollo. Una scelta molto più interessante per mantenere i fan sulle spine senza dedicare un’intera puntata all’alenamento di Bell di cui vediamo solamente alcune immagini. Una cosa che, pur essendo cliché, è sempre un’aggiunta grdita che permetterà a Bell di avere qualche possibilità nello scontro sta nella volontà dei conoscenti del protagonista di volerlo aiutare durante lo scontro con la famiglia del Dio Apollo. Presumibilmente il prossimo episodio sarà quello dello scontro che determinerà la sorte di Bell e della Familia Estia. Le poche scene in cui vediamo il protagonista allenarsi sono davvero ben fatte e aiutano a tenere alta la tensione per la battaglia imminente. Nel corso di queste ultime si possono vedere i progressi del protagonista che nonostante la notevole entità non gli permettono di sconfiggere i membri della Familia Loki, ma soprattutto la sua maestra Ais Wallestein.

Episodio 4 – Giochi di guerra

DanMachi 2 prime impressioni
Axel

Finalmente è arrivato il momento della battaglia, la Familia Estia, anche se leggermente allargata, dovrà affrontare l’enorme Familia Apollo che conta circa un centinaio di figli. Essendo un episodio completamente (o quasi) incentrato sul combattimento, il comparto tecnico è fodamentale per una buona godibilità. Per fortuna lo studio J.C. Staff non ha una brutta fama per quanto riguarda questo aspetto, ma andiamo a vedere nello specifico come si è comportato. Le scene di combattimento sono effettivamente poche, dato che, giustamente, si punta tutto sulla strategia per compensare la minorità numerica. Le scene di combattimento dal punto di vista tecnico sono complessivamente ben fatte con animazioni molto fluide. Un altro punto a favore è il fatto di non puntare tutto sulla forza bruta come succede in moltissimi shonen, ma anche sulla tattica. Un’altra cosa che fa piacere vedere è che si sia risolto tutto in un espisodio senza prolungamenti inutili. Alla fine della fiera è un episodio godibile.

Episodio 5 – Il palazzo di fuoco

DanMachi 2 prime impressioni
Axel

Dopo un episodio zeppo di azione è tempo di alleggerire un po’ la storia, e questo episodio “esegue” alla perfezione il suo compito. Una puntata senza nessuna pretesa con l’unico scopo di divertire a seguito di un combattimento degno di questo nome. Ovviamente, non manca il fan service che, in questo caso, non da alcun fastidio e non risulta forzato. Tutto si incastra alla perfezione e strappa più di qualche risata allo spettatore. Il comparto tecnico, come al solito, molto buono con animazioni fluide e movimenti naturali. Ovviamente, non manca un punto di altissima tensione che coincide con la fine e lascia sulle spine chi lo guarda con una grandissima dose di mistero. Nulla da dire, un episodio totalmente godibile.

Episodio 6 – Famiglia Ishtar

Alepic
Axel

L’ultimo episodio è stato molto leggero, con i nostri protagonisti che si stanziavano nella loro nuova casa dopo aver vinto i giochi di guerra. Alla fine dell’episodio, però, abbiamo visto che una ragazza, amica di Mikoto, l’aveva richiamata per qualche motivo, quindi ora è arrivato il momento di scoprirlo. Questa puntata si svolge all’interno del “Distretto del piacere” controllato totalmente dalla famiglia Ishtar. Senza troppi giri di parole ci viene svelato che Mikoto e l’altra ragazza che l’accompagna sono andate lì per cercare una vecchia amica, che a quanto pare, è andata a lavorare lì. Insomma, di certo non si prospetta un episodio adatto da guardare in famiglia. L’episodio è di quanto più stupido e delirante possa esserci, o almeno per buona parte di questo, ovviamente questo non è un difetto, anzi, personalmente l’ho trovato divertente. Nonostante l’enorme componente ecchi, la trama continua a progredire in modo abbastanza lento, ma allo stesso tempo misterioso, soprattutto per via dell’incontro tra il dio Ermes e la dea Ishtar. Molto interessante è l’introduzione di un nuovo personaggio, Haruhime, che fin da subito mostra un background molto cupo e un’ottima caratterizzazione. Che sia lei l’amica che stanno cercando? Alla fine abbiamo un episodio davvero ottimo e molte domande che riguardano il nuovo personaggio.

Episodio 7 – Renard

Alepic
Axel

Come prevedibile, la scappatella di Bell al “Distretto del piacere” non è piaciuta per nulla ad Estia, che lo ha rimproverato e punito. Inoltre, scopriamo che Haruhime era colei che Mikoto stava cercando nell’episodio precedente. Per questo Bell e la sua compagna cercando un modo di liberare Haruhime senza scatenare una guerra con la famiglia Ishtar. nel frattempo la dea cerca un modo per attaccare la dea Freya utilizzando sia il protagonista che la misteriosa “Pietra Mortale”, per questo manda le sue combattenti a rapirlo. La corta scena di combattimento è fatta molto bene con le ottime animazioni a cui J.C. Staff ci ha abituato. L’episodio finisce con una scena abbastanza ambigua che lascia incredibilmente sulle spine lo spettatore.

Epsiodio 8 – Sogno effimero

DanMachi 2 prime impressioni
Alepic
Axel

Inizio con il dire che questo episodio mi ha stupito particolarmente, soprattutto per alcuni colpi di scena (che dopo andrò ad elencare) e la sua “tristezza”. La puntata inizia con il combattimento interrotto la scorsa volta tra Bell e le amazzoni: su questo nulla da dire, resa grafica ottima e animazioni fluide degne della fama del J.C. Staff, ma è superato questo che l’episodio inizia a stupire. Mi spiego meglio: il fatto che il capo squadra delle amazzoni abbia deciso di catturare Bell per un suo semplice capriccio, è qualcosa che mi ha lasciato davvero spiazzato dato che mi aspettavo tutt’altro sviluppo. Meno stupefacente è stato l’intervento di Haruhime, risultato abbastanza ovvio ma, comunque, inevitabile per far progredire velocemente la trama. Un’altra cosa che ho apprezzato molto è stato il racconto di Aisha: grazie al quale viene approfondito molto questo personaggio pur essendo secondario. La ciliegina sulla torta è stata la reazione finale di Bell, completamente coerente con il personaggio e assolutamente normale. il prossimo episodio si prospetta qualcosa di assolutamente imperdibile per i fan delle serie e, soprattutto, carico di adrenalina e, magari, qualche bello scontro.

Episodio 9 – Berbera

DanMachi 2 prime impressioni Epsiodio 10
Alepic
Axel

Episodio molto particolare, proprio come speravo con un pizzico di ecchi (ormai è scontato) che non guasta mai. La prima cosa di questo episodio che mi è saltata all’occhio è stato il comportamento di Bell sempre fedele al personaggio, ovviamente mi rendo conto che la cosa dovrebbe essere scontata, ma a volte è difficile che un personaggio rimanga fedele a se stesso e al percorso di crescita che affronta durante l’anime. Molto carina, anche se non proprio originale, la scena della sua mano che viene circondata da una “nebbiolina” bianca che sta, probabilmente, ad indicare il suo spirito (e di conseguenza la sua magia) che ribolle. Il “combattimento” se porprio così vogliamo definirlo è assolutamente impeccabile, come al solito il mito del protagonista invincibile che affronta tutti senza nemmeno un graffio rimane comunque un mito, lasciando spazio alla tattica e alla tecnica che portano Bell in cima alla torre anche se non proprio senza difficoltà. Una cosa che mi ha lasciato interdetto è stato il combattimento di Mikoto che ha tenuto per tutto il tempo la spada con la lama al contrario e non ha reagito, per la maggior parte del tempo, ai pugni dell’avversaria. L’incatesimo finale, però, mi ha stupito veramente tanto e mi ha caricato di adrenalina. Ovviamente l’esito dello scontro era scontato, ma è stato comunque molto bello. Dal punto di vista tecnico nessun errore particolarmente vistoso.

Episodio 10 – Argonauta

DanMachi 2 prime impressioni
Alepic
Axel

La storia degli argonauti da sempre affascina chiunque la legga, non per niente è considerata una delle storie più interessanti e avvincenti della mitologia greca, i 50 eroi che si sono imbarcati alla riconquista del vello d’oro hanno incantato generazioni di lettori. Ed è proprio così che il nostro Bell viene definito, un argonauta, un eroe che affronta mille avventure per arrivare ad una tanto agognata meta, in questo caso il salvataggio di Haruhime. Lo dirò senza troppi giri di parole: secondo me questo è uno dei migliori episodi della serie e vi dico subito il perché. Bell non diventa di colpo invincibile (senza un apparente motivo logico) come succede in altri anime Shōnen, ma è proprio il potere di Haruhime che lo aiutano nel combattimento. Una battaglia assolutamente soddisfacente e pieno di intrighi, ammettiamolo, quanto è stato appagante il pugno a Frina? Un’altra cosa che mai mi sarei aspettato di vedere è stato il richiamo della dea Ishtar. Il finale, inoltre, nonostante fosse abbastanza scontato è stato comunque godibile anche grazie alla colonna sonora niente male. ad ogni modo, la trama sta diventando sempre più intrigante, per questo spero che trovino abbastanza tempo per sciogliere i nodi che stanno pian piano creando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Light novel con nomi lunghi

5 light novel con nomi ridicolmente lunghi

Pokémon

Qual è il vostro Pokémon preferito?