in

Tradizioni e forme artistiche: l’uso dell’incesto nelle opere nipponiche

Il tema della sessualità

In questo articolo esporremo alcune considerazioni su quali possano essere le ragioni, sia culturali che artistiche, che spingono la produzione animata giapponese ad abbracciare un filone di pensiero che non è moralmente apprezzato e ben visto dal resto del mondo.

Gli anime spesso e volentieri esplorano e trattano argomenti che sono considerati dei veri e propri tabù in molte culture. Ad esempio la sessualità, che in genere è un tema molto delicato e di solito non ben accolto dal pubblico – ma dipende ovviamente da come viene trattato e dal contesto nel quale viene inserito.

Il fanservice a sfondo sessuale fatto bene è quello che viene in qualche modo giustificato dalle scelte narrative e dalla caratterizzazione dei personaggi. Vedasi il tanto criticato Darling in the FranXX, censurato in alcuni paesi per contenuti sessualmente espliciti. Quest’opera, nonostante tutto, si avvale di una base logica che gli permette di giustificare l’utilizzo di certe scene/posizioni che possono risultare, per molti, al limite della decenza.

Un discorso analogo si può affrontare per la collocazione dell’incesto all’interno di un anime o di un qualsiasi prodotto nipponico. Sono opere caratterizzate da una trama sentimentale particolare alla quale l’autore vuole dare un’impronta ben specifica.

L’incesto negli anime

Esistono molti esempi di anime con personaggi inseriti in un contesto amoroso fraterno:

1️⃣ Ore no imōto ga konna ni kawaii wake ga nai

Comunemente conosciuto con l’abbreviazione di Oreimo, si tratta di una serie di light novel scritta da Tsukasa Fushimi nell’agosto del 2008. Dalla novel sono successivamente arrivati, sia un adattamento manga, con i disegni a cura di Sakura Ikeda, sia due trasposizioni animate, rispettivamente prodotte da AIC Build e A-1 Pictures.

📖 TRAMA: Kyousuke Kosaka è il protagonista della serie. Un normalissimo liceale che si ritrova ad affrontare quotidianamente un rapporto tutt’altro che pacifico con la propria sorellina Kirino. Ma quando Kyousuke viene a conoscenza dell’hobby perverso che la sorella tiene nascosto, il rapporto tra i due è destinato a cambiare…


2️⃣ Yosuga no Sora

Nasce nel 2008 come una visual novel di genere eroge. Essa è stata pubblicata tramite due edizioni, una limited ed una regolare. In seguito è stato rilasciato un sequel contenente alcuni nuovi scenari intitolato Haruka na Sora. Questi eroge sono stati adattati sia in un manga, formato da 2 volumi usciti nel 2010, sia in un anime prodotto dallo studio Feel.

📖 TRAMA: A seguito di un incidente stradale, i gemelli Kasugano Haruka e Sora rimangono improvvisamente orfani. Nel tentativo di superare il forte trauma emotivo, i due si trovano costretti ad abitare nella residenza dei nonni, in campagna. Caratterizzati da due personalità ben distinte, ma uniti sotto l’aspetto fisico, Sora e Haruka dovranno affrontare molte difficoltà che si verranno a presentare di fronte a loro.


3️⃣ Aki Sora

È un manga formato da 30 capitoli scritto ed illustrato da Masahiro Itosugi e pubblicato nel settebre del 2008 dalla casa editrice Akita Shoten. Successivamente, nel corso del 2009, sono stati prodotti 3 OAV dallo studio d’animazione Hoods Entertainment.

📖 TRAMA: Fin dall’infanzia, i due fratelli Aki e Sora hanno sempre provato una forte attrazione intima l’uno verso l’altra. Relazione che si rafforza ancora di più una volta raggiunta la maggiore età. I due cercano di tenere nascosto il loro legame al resto della famiglia, ma non sarà un compito semplice.


4️⃣ Kiss x Sis

Il manga, di genere ecchi, è stato scritto ed illustrato da Bow Ditama. L’opera è stata serializzata dalla Kōdansha nel 2004, e nel corso degli anni è stata pubblicata su diverse riviste. Dal manga sono stati tratti numerosi OAV ed una serie televisiva animata, tutti prodotti dallo studio Feel. A differenza dei titoli sopra citati, in questo non sussistono legami di sangue fra i vari protagonisti, ma il concetto di base è comunque ben presente all’interno dell’opera.

📖 TRAMA: Le vicende ruotano intorno a Keita Suminoe, uno studente ordinario alle prese con gli esami di ingresso. A dargli supporto ci saranno le sue due sorelle gemelle, Ako e Riko, le quali non nasconderanno di provare un sentimento amoroso forte nei confronti di Keita.

Perchè l’incesto è un evento comune negli anime? Ma nello specifico, in che modo la cultura giapponese accetta l’uso di questa tematica senza grossi problemi?

Un elemento da tenere in considerazione riguarda il modo in cui il Giappone differisce nella forma e nelle opinioni sul tema della sessualità rispetto alla maggior parte degli altri paesi. Storicamente il Giappone non ha avuto alcuna sorta di rigetto nei confronti dell’incesto. Nella sua tradizione, le relazioni e i matrimoni tra cugini erano pratiche piuttosto comuni. E con il fine di far prosperare la dinastia, non era illecito per un padre, in assenza di una figura materna, sposare la propria figlia.

Senz’altro la storia assume un ruolo rilevante, ed il modo in cui la società odierna si è modellizzata nel corso degli anni è chiaramente frutto di una tradizione ben radicata al suo interno. Ma le motivazioni che spingono gli autori a trattare la tematica dell’incesto sono molteplici. E queste non riguardano solo la mera combinazione di avvenimenti storici e culturali.

Incesto come forma d’arte

L’animazione è un’espressione artistica, e come ogni forma d’arte può essere fortemente espressiva. A tal proposito l’incesto negli anime può essere usato come espediente per generare una forte risposta emotiva da parte dello spettatore, positiva o negativa che sia. L’intento è quello di scaturire sensazioni forti e talvolta contrastanti.

Kirigaya SuguhaSword Art Online

Anche se l’incesto potrebbe apparire sotto una luce diversa nel momento in cui viene contestualizzato all’interno di uno scenario reale, esplorare la possibilità di una relazione amorosa fraterna all’interno di un prodotto animato è comunque un contenuto che può risultare d’interesse per una certa tipologia di utenza.

L’intrattenimento è un business di successo. E fino a quando ci saranno clienti disposti a pagare ed alimentare la domanda per questo tipo di contenuto, allora l’offerta, di conseguenza, non cesserà. L’incesto negli anime, ma così come in qualsiasi altra opera, continua ad avere un proprio mercato.

Divieti morali e sociali (?)

Più frequenti invece sono le produzioni che esplorano da lontano questa tematica, senza però prenderne effettivamente parte. Si tratta di tutte le opere incentrate sulle relazioni tra fratelli ‘acquisiti’, dove quindi non sussistono legami di sangue.

Rui Tachibana – Domestic Girlfriend

Esempio recente: la messa in onda della trasposizione animata di Domestic Girlfriend, manga scritto e disegnato da Kei Sasuga, e serializzato sulla rivista settimanale Weekly Shōnen Magazine. L’opera, inserendo questo contrasto tra ‘pregiudizio sociale’ e ‘manifestazione spontanea dei propri sentimenti’, ha voluto aggiungere un aspetto prettamente umano all’interno della narrazione. Il fine è quello di poter narrare una storia che risulti il più coinvolgente possibile, in modo da intrattenere e permettere allo spettatore di immedesimarsi in una realtà in genere non propriamente comune.

🌐 Fonti: MyAnimeList, AnimeNewsNetwork

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Coniglio lunare

Il coniglio nella mitologia giapponese

Anime vs cartoon: ci sono differenze?