in , ,

Pastori cristiani provano a censurare un manga Yuri

My lesbian experience with loneliness

A fine settembre la maggior parte delle biblioteche pubbliche statunitensi celebra la Settimana dei Libri Proibiti (istituita nel 1982) per contrastare la censura. Si espongono libri e fumetti controversi per promuovere la libertà d’espressione esplorando argomenti scomodi.

Tuttavia un gruppo di pastori protestanti del Maine non accetta insensatezze — almeno quando si parla di lesbiche.

Parliamo del manga autobiografico di Kabi Nagata, “La Mia Esperienza Lesbica con la Solitudine”. Esso esplora le difficoltà di Nagata con la malattia mentale, la sua sessualità e la visione conservativa del Giappone sul lesbismo. E’ un manga riconosciuto da premi e classifiche, che è stato elogiato per l’apertura dell’autrice e la sua sfida alla credenza che le lesbiche siano delle teppiste perverse.

Nonostante questo, tre influenti pastori ne hanno chiesto la rimozione dallo spazio espositivo della Rumford Public Library con una lettera, in quanto “non è appropriato ad una biblioteca pubblica”.

Per avvalorare la loro richiesta affermano che il manga è “rischioso e impudico” e che nessuna opera dovrebbe esporre i bambini a una sessualizzazione precoce. Ma soprattutto il manga sarebbe malvagio perché “promuove visioni politiche di estrema sinistra che vedono l’omosessualità come accettabile”. Questo sarebbe insensibile alle credenze di Cristiani e Musulmani.

Due associazioni (NCAC e CBLDF) hanno replicato che “in quanto istituzioni pubbliche, le biblioteche sono obbligate a non discriminare sulla base di convinzioni o orientamenti sessuali”.

Justin Thacker, uno dei pastori, ha rilasciato un comunicato in cui specificava: “Non volevo alienare la comunità gay”. Ha detto che la lettera era per il solo Consiglio di Amministrazione della biblioteca e che essa è stata “malauguratamente” resa pubblica.

Si è allora tenuta una pubblica discussione durata 105 minuti, con insegnanti e rappresentanti della comunità locale. Al suo termine la biblioteca ha deciso di continuare a tenere “La Mia Esperienza Lesbica con la Solitudine” in esposizione. Il CdA della biblioteca ha concluso : “rimuoverlo sarebbe stata una forma di censura che non possiamo attuare, in nessuna circostanza”.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

0

Ritorna Ikkitousen: una nuova serie animata in arrivo

Due mondi magici si fondono nell’evento MADOGATARI di Magia Record