in ,

Otaku’s Journal consiglia: Fate/Grand Order – Babylonia

otaku's journal consiglia fate grand order babylonia

Salve a tutti! La noia in queste statiche giornate si sta impossessando di voi e non sapete cosa fare? O semplicemente siete in cerca di qualche consiglio sul prossimo anime da vedere? Se è così, ho quello che fa per voi! Quello che vi starete chiedendo ora sarà: perché dovrei guardarlo? Perché me lo stai consigliando? Ebbene in questo articolo spiegherò il perché “Fate/Grand Order: Absolute Demonic Front – Babylonia” meriti un’occasione da chiunque.

Fate grand order babylonia

Non è necessario aver visto altre serie dell’universo di “Fate” per poter iniziare la visione di questo anime, essendo esso scollegato dalle altre.

“Fate/Grand Order: Absolute Demonic Front – Babylonia” si basa sulla settima “singolarità” del gatcha game per smartphone “Fate/Grand Order”. Il gioco ha raggiunto una tale fama da essersi guadagnato la possibilità di veder adattati alcuni dei suoi capitoli migliori (tra cui Babylonia, appunto, e Camelot, in uscita quest’estate), inoltre, nel 2019 si è classificato al 1° posto tra i giochi più condivisi sui social.

-Ma come? Se si basa sul settimo capitolo non capirò niente della storia.-


Niente paura, nell’episodio 0 viene spiegato tutto il necessario per poter seguire la trama senza lacune, inoltre, se proprio pensate non vi basti, potete anche vedere il lungometraggio “Fate/Grand Order: First Order”, che racconta nel dettaglio come tutto sia iniziato.

Trama

Anno 2015, l’organizzazione nota con il nome di Chaldea, che si occupa di salvaguardare e garantire la prosperità del genere umano sulla Terra si trova davanti ad una drastica realtà: la completa estinzione della popolazione mondiale li attende nel 2016. 7 anomalie spaziotemporali si sono create in diverse epoche storiche e, se non risolte, porteranno l’umanità al collasso. Come fermare questa catastrofe? Inviando l’ultimo mago dell’umanità, un ragazzo di nome Ritsuka Fujimaru e la sua collega, nonché “servant” (uno spirito eroico del passato), Mash Kyrielight ad indagare ed a far scorrere nuovamente gli ingranaggi del tempo nel modo corretto. Il loro viaggio li porterà ad incontrare figure storiche e mitologiche di diverse ere e luoghi del mondo, ed ora, giunti all’ultima singolarità situata nel 2600 a.C. a Babilonia durante il regno di Gilgamesh, li attende la loro sfida più grande.

gilgamesh enkidu
Gilgamesh, re di Uruk ed Enkidu, l’arma creata dagli Dèi per punire Gilgamesh, in seguito divenuta il suo migliore amico

Grandi figure del passato e mitologiche riunite

Una delle motivazioni per cui vi consiglio Fate/Grand Order Babylonia è la possibilità di veder riuniti ed interagire i servant.

Cosa sono i servant?

Sono spiriti eroici di grandi personalità del passato o addirittura di creature mitologiche che vengono richiamati in un’epoca quando in questa fa la sua comparsa un Graal. Proprio così, il santo Graal che esaudisce i desideri è la causa delle anomalie spazio temporali, e recuperarlo è compito dei nostri protagonisti. Per farlo, si faranno aiutare dai personaggi più disparati quali Merlino, la dea mesopotamica Ishtar, re Gilgamesh, ma non solo, incontreremo anche la dea azteca Quetzalcoatl, Ushiwakamaru, Benkei, Leonidas e molti altri. Volete forse farvi scappare l’opportunità di poterli vedere interagire tra loro?

fate grand order babylonia ushiwakamaru
Ushiwakamaru aka Minamoto no Yoshitsune, uno dei più grandi Comandanti della storia del Giappone

Comparto tecnico eccellente

I servant non sono l’unica motivazione che rende grande quest anime, lo fa anche lo splendido comparto tecnico, grafico e sonoro.

La qualità dei disegni rimane costantemente alta durante tutta la durata della serie, la animazioni già molto buone diventano eccelse durante le battaglie, regalandoci puri momenti di “sakuga” (animazioni di altissima qualità) che sono un piacere per gli occhi. Da non dimenticare anche le colonne sonore che accompagnano gli scontri, assolutamente epiche e contribuiscono ad aumentare i “feels” generali.

fate grand order babylonia quetzalcoatl
Quetzalcoatl, divinità azteca del vento e dell’alba

Perfetto mix tra storia ed intrattenimento

Esattamente, questa serie, oltre che essere estremamente piacevole, interessante, nonchè divertente ed emozionante, è anche un’ottima occasione per imparare qualche nozione in più sugli eventi del passato, sulle varie figure storiche e mitologiche presenti nell’opera e conoscerne meglio eventi ed aspetti della loro personalità che li hanno caratterizzati e resi famosi, nel bene o nel male, nella storia dell’umanità.

fate grand order ishtar
Ishtar, dea mesopotamica dell’amore e della guerra in costante rivalità con Gilgamesh

Un titolo da non lasciarsi scappare

Come avrete sicuramente capito, ho adorato quest anime e ora che sapete le motivazioni ne consiglio caldamente la visione a chiunque. Non credo di esagerare dicendo che sia il migliore della stagione autunnale e, laddove le mie parole non vi abbiano ancora convinto, spero che lo faccia questo meraviglioso video promozionale accompagnato dalla altrettanto stupenda ending “Tell me”, cantata da Milet.

A presto!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

0

Annunciati i candidati per la 44ª edizione del Premio Kodansha

The Case Study of Vanitas si interrompe a causa del coronavirus