Categoria Awards

Otaku’s Awards 2020: tutti i vincitori di questa edizione

Dal 15 al 25 febbraio abbiamo organizzato sul nostro canale Telegram @OtakusJournal la 2^ edizione di Otaku’s Awards, un’iniziativa di successo che sin dall’esordio nel 2019 premia, simbolicamente, le migliori produzioni animate, opere e personaggi che negli ultimi 12 mesi dell’anno si sono maggiormente distinti secondo le preferenze dei nostri utenti.

Con cinque premi e una prova di forza senza precedenti, Jujutsu Kaisen si aggiudica l’edizione 2020 degli Otaku’s Awards.

Otaku’s Awards 2020: ecco tutti i vincitori

Anime dell’anno: Jujutsu Kaisen

Con il 28.14% delle preferenze, è Jujutsu Kaisen a portarsi a casa la vittoria nella categoria “Anime dell’anno”.

Sempre sul podio, rispettivamente al 2° e 3°, il finale di stagione di Haikyuu e la seconda stagione di Re:Zero.

✒️ Menzione speciale assegnata dallo staff: Great Pretender

Manga dell’anno: Jujutsu Kaisen

Con il 32.79% delle preferenze, anche la categoria “Manga dell’anno” appartiene a Jujutsu Kaisen: concreta diventa la possibilità di trovarsi dinanzi ad un nuovo “Demon Slayer”.

Solo secondo, invece, Chainsaw Man, il manga scritto e disegnato da Tatsuki Fujimoto.

La popolare Rom-Com slice of life Kaguya-sama in terza posizione.

✒️ Menzione speciale assegnata dallo staff: Land of the Lustrous

Miglior Film Animato

Con il 36% delle preferenze l’attesissimo lungometraggio sequel diretto della prima stagione di Demon Slayer mette d’accordo tutti, aggiudicandosi la categoria “Miglior film d’animazione”.

Al secondo posto troviamo il film di Violet Evergarden ed in terza, con il 14% dei voti, Given:Movie.

✒️ Menzione speciale assegnata dallo staff: Made in Abyss: Dawn of the Deep Soul

Miglior Opening

Con il 27.52% delle preferenze i nostri lettori hanno incoronato “Kaikai Kitan” come “Miglior Opening” del 2020.

Si piazza seconda e terza la opening DADDY! DADDY! DO! e Phoenix di Haikyuu To The Top.

✒️ Menzione speciale assegnata dallo staff: Easy Breezy” (Eizouken)

Miglior Ending

Con il 39.65% delle preferenze è “Lost in Paradise”, la prima ending (episodi 2-13) di Jujutsu Kaisen ad ottenere la maggioranza dei voti, arraffando l’ambito riconoscimento nella categoria “Miglior Ending”.

In seconda posizione “Memento” della cantante giapponese Nonoc, la bella ending composta per Re:Zero 2, che riceve anche il plauso della nostra redazione.

L’ultimo posto disponibile sul podio l’immancabile Sword Art Online con “I will…”, l’ending di chiusura della serie Alicization – War of Underworld, la seconda parte dell’anime.

✒️ Menzione speciale assegnata dallo staff: “Memento” (Re:Zero 2)

Miglior Personaggio Maschile

Con il 27.84% delle preferenze Satoru Gojo viene eletto il “Miglior Personaggio Maschile” del 2020.

Per una manciata di voti, solo 22 a titolo di cronaca, la 2° posizione viene assegnata a Kageyama Tobio, il taciturno ma talentuoso pallavolista della Karasuno. Subaru deve accontentarsi della terza posizione.

✒️ Menzione speciale assegnata dallo staff: Miyuki Shirogane (Kaguya-sama)

Miglior Personaggio Femminile

Con il 23.42% delle preferenze, è la vice presidente del consiglio studentesco, Kaguya Shinomiya a vincere nella categoria “Miglior Personaggio Femminile” del 2020.

✒️ Menzione speciale assegnata dallo staff: Kaguya Shinomiya

A nome di tutto lo staff desideriamo ringraziarvi per aver partecipato e seguito con noi questa nuova edizione. Ci rivediamo il prossimo anno!

Condividi
Pubblicato da
Hakushon

Post recenti

La Divina Commedia secondo Go Nagai

Go Nagai ha sempre avuto particolarmente caro il mondo demoniaco proveniente dalla mitologia cristiana: i…

2 giorni fa

Nuovi annunci in casa Star Comics

Di recente Star Comics, in occasione dell'Hanami Manga Festival ha fatto alcuni annunci molto interessanti…

1 settimana fa

Boruto: anticipazioni episodi 195, 196, 197, 198

Le anticipazioni degli episodi 195, 196, 197, 198 di Boruto! Kawaki, il ragazzo misterioso ricercato…

2 settimane fa

NANORI e i nomi parlanti: Demon Slayer

Eccoci Bentornati su NANORI, la rubrica che cerca il significato di alcuni nomi “parlanti”, prendendo…

2 settimane fa

“The Box Man”, la crisi psichedelica di Imiri Sakabashira

"Siamo come pigmei persi in un labirinto di nebbia. Non siamo in guerra, stiamo soltanto…

3 settimane fa

“17 Anni”: rivivere il caso di Junko Furuta

[ATTENZIONE: il seguente articolo contiene spoiler sul manga "17 Anni" e contiene argomenti e tematiche…

4 settimane fa