in ,

May: Cucina e Rapporti interpersonali

May

Vuoi vedere qualcosa di rilassante e che ti faccia venire l’acquolina in bocca? Allora non puoi perderti May. Creato da Abe Shiori, il corto segue le vicende di una ragazza, che seduta al tavolo di un ristorante, è pronta a ordinare il primo piatto: Shrimp Tomato Cream Pasta.
Nell’attesa della consumazione, si può vedere May che esplora, con lo sguardo, il resto del locale per provare a instaurare una conversazione con qualcuno.
Sfortunatamente, tutti i clienti fissano lo schermo del cellulare.
Ed in questo momento che anche May, imitando il comportamento degli altri, utilizza il cellulare in cerca di notizie o messaggi lasciati da amici o conoscenti.

Ma ad interrompere questo ciclo, ci pensa una simpatica lucciola, che con la sua scia fa scaricare la batteria di tutti i cellulari, compreso quello di May.

Tutti i clienti, scioccati dall’avvenimento, non sanno cosa fare e sono in cerca di risposte.

Ad un tratto May fa il primo passo: chiede alla signora del tavolo vicino dell’orecchino chic che indossa al lobo sinistro.
E la signora ammette che l’ha creato lei, con le sue mani. Ma non solo, notando la curiosità di May, poggia sul tavolo tutte i gioielli di sua creazione. Con questo gesto, tutti i clienti si avvicinano, scambiano opinioni e decidono di unire i tavoli del ristorante per fare un pranzo in compagnia.

Mentre i clienti bevono e si divertono, entra in scena uno chef biondo e dall’accento italiano che accoglie i suoi clienti, con specialità di ogni genere: bruschetta, pasta all’uovo e l’immancabile pizza margherita.

La dolce May, soddisfatta della festa, mangia la deliziosa Cream Pasta e ne rimane estasiata.

A svegliarla da questo dolce sonno, ci pensa la voce della cameriera.
Quest’ultima le serve la Shrimp Tomato Cream Pasta che aveva ordinato prima.
May nota che tutti sono tornati col cellulare in mano e quindi non le resta che gustare il piatto che ha di fronte.

Il gusto, sorprendentemente, è uguale a quello del sogno.

May cerca di identificare il cuoco che ha realizzato quel piatto, e incrocia lo sguardo di un giovane dietro al bancone.

Certo non è biondo, affascinante e dall’accento italiano. Ma per la ragazza, queste caratteristiche non hanno importanza.

Il giovane cuoco, notando il viso di May, le fa cenno di avvicinarsi all’area della cucina.
May sfrutta quest’occasione per ringraziare il cuoco, o almeno ci prova…
Dopo un secondo sogno “preparatorio”, la ragazza si alza timidamente dal tavolo e finalmente gli parla da vicino.

Se hai letto fin qui, ti invito a leggere l’articolo precedente riguardante il mondo dei cortometraggi.

Conosci altri corti? Scrivimelo nei commenti.

See you, Space Cowboy.



Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

0

Le diverse sfumature dell’amore nei manga josei ♡

Madoka Magica box set

Nessuna novità sulla seconda stagione di Madoka Magica