in , , ,

Lo “Spokon” è un genere cosi semplicistico?

⁣⁣⁣⁣⁣• Tutto quello che uno Spokon può offrire

ℹ┊ ” Spokon” è un termine giapponese che designa un particolare genere di manga e anime le cui storie sono ambientate nel mondo dello sport “

 🔎┊ I Manga/Anime di genere sportivo sono quelli che ottengono più successo e fama ma che in molti snobbano o denigrano come se fosse un genere minore poiché molti si soffermano sul lato superficiale di essa pensando che un anime sportivo non possa risultare “profondo” quanto un Anime psicologico o sentimentale, eppure se fatto bene uno Spokon potrebbe facilmente padroneggiare questi due generi . Lo Spokon ha sempre accompagnato il mondo dei manga/anime quando negli anni cinquanta i manga diventarono  uno dei settori principali dell’industria editoriale giapponese, e con ciò, questo genere ottenne un gran valore storico nell’industria degli Anime/Manga.

 

⁣⁣💬┊Riassumendo un po’ il tutto, spesso negli Spokon classici (e non) assistiamo a protagonisti che partendo da zero e con numerosi sforzi riescono a diventare qualcuno, ed è questa la chiave di ogni spokon, vedere come i nostri protagonisti supereranno gli ostacoli che gli si porranno davanti per poi arrivare al loro obbiettivo finale, e raramente è scontato, in uno Spokon può succedere di tutto e data la mia esperienza molte delle volte il finale potrebbe lasciare l’amaro in bocca ma con una buona morale dietro. Uno Spokon è fatto bene quando riesce a coinvolgere pienamente lo spettatore facendolo gioire dopo una vittoria o deludere dopo una perdita.

💬┊ Vi potrebbe risultare banale o abbastanza ripetitivo ma gli anime sullo sport, come già detto prima, si portano appresso anche l’elemento psicologico e tante altre tematiche o elementi come l’amore, l’amicizia, la rivalità, l’infortunio, l’identità e qualsiasi altro tema che possa avere a che fare con questo genere, sta all’autore gestire un genere cosi ricco e sorprendente al meglio.

Slam Dunk (Sinistra) e Ashita No Joe (Destra)

La Madre di ogni Spokon

⁣Ashita no Joe
• あしたのジョー

⁣ℹ┊ Info generali
Autore : Asao Takamori
Editore : Kōdansha
Target : shōnen
1ª edizione : 1º gennaio 1968 – 13 maggio1973

Volumi : 20 (completa)
Editore it. : Star Comics
1ª edizione it. : 19 ottobre 2002 – 20 maggio 2004
Volumi it. : 20 (completa)

🔎┊Ashita no Joe è la madre di ogni spokon che ancora oggi viene reputata una pietra miliare non solo dello spokon ma degli anime/manga in generale, opera divenuta leggenda per la sua data di pubblicazione che calzava a pennello con l’epoca storica giapponese, un epoca dove gli studenti giapponesi, solitamente molto obbedienti, agli inizi, fino alla fine degli anni 60 furono in una fase di ribellione, Yabuki Joe (protagonista della serie ) rappresentava i ragazzi di quei anni.

🔎┊Trama :  Joe ragazzo dei bassifondi, scappato dall’orfanotrofio in tenera età, vivendo una vita da cane randagio, intraprende la carriera da pugile quando incontra Danpei, un ex-allenatore alcolizzato che si ritirò per la sua ennesima sconfitta non trovandosi il suo pugile ideale da allenare. I due con l’avanzamento della trama instaureranno un legame che si spera, li porterà a un Domani migliore …

💬 ┊Ciò che è notevole in Ashita no joe è che sia quasi privo di cliché, se con gli anime sportivi eravamo abituati ai protagonisti indulgenti, timidi, pazienti e generosi con Ashita no Joe ci ritroviamo un protagonista oserei dire narcisista, egoista, opportunista e impaziente con un autocontrollo veramente basso , insomma tutti gli elementi che solitamente un protagonista non dovrebbe avere, ed è proprio con questi elementi che Joe stravolge tutta la trama senza mai poter prevedere la sua prossima mossa e ciò rende tutto il manga imprevedibile. La natura egoistica e irrispettosa di Joe ci viene giustificata dal suo essere nato senza essere educato e quindi lo spettatore non fa altro che compatirlo fino a poi amarlo dato che questa sua personalità gli permette di ribellarsi contro la società Giapponese “sbagliata” di quei tempi.

💬 ┊L’anime si basa soprattutto sulla psicologia dei personaggi che continua a passare in primo piano facendo passare il pugilato, quindi l’elemento sportivo, in secondo, toccando delle tematiche come la perdita, la depressione e la redenzione.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

0

Comments

0 comments

Annunciato l’adattamento anime del manga “I miei 23 schiavi”

Souma Yukihira