in

Commenti a caldo – Isekai Cheat Magician

Prime impressioni Isekai Cheat Magician

Introduzione

Isekai Cheat Magician (Isekai Chīto Majutsushi) è una serie di light novel originariamente scritte nel 2012 da Takeru Uchida poi riadattata in manga nel dicembre del 2016. Ad interessarsi all’opera è stato lo studio Encourage Films che lo sta attualmente riportando sul piccolo schermo. La serie è reperibile su Crunchyroll.

Lo studio che lavora a quest’opera è pressocché sconosciuto e molto piccolo (dato che conta solamente 7 membri). La direzione è a carico di Daisuke Tsukushi, il character design è stato affidato a Shuji Maruyama.

Trama

La storia è incentrata su Taichi Nishimura e la sua amica Rin. Catapultati inspiegabilmente in un altro mondo dopo essere stati avvolti da una misteriosa luce, i due che nel mondo reale sono due studenti nella ‘media’, in questa nuova realtà dimostrano di possedere abilità fisiche e poteri magici fuori dal comune. Inizia così l’avventura da “maghi di alto livello”.

Impressioni a “caldo”

In questo articolo alcuni membri dello staff di Otaku’s Journal andranno a riportare le loro impressioni personali ad ogni episodio del succitato anime. L’articolo sarà aggiornato ogni volta che un nuovo episodio verrà rilasciato. Ovviamente aspettiamo anche i vostri commenti.

Attenzione: sono presenti spoiler!

Episodio 1 – I “Dispersi” da un altro mondo

Isekai Cheat Magician prime impressioni
Axel

Inizio con il dire che questo primo episodio non mi ha stupito particolarmente, anche se è qualcosa di sicuramente giustificabile: vi spiego subito perché. L’anime, come si può già capire dal nome, è un isekai, ovvero tutta quella fetta di opere che sono ambientate in altri mondi in cui i protagonisti, per un motivo o per un altro, vengono trasportati. Questo genere ha spopolato negli ultimi anni portando moltissimi studi ad interessarsi e, quindi, a produrre una grossa quantità di serie. Personalmente, ho visto moltissimi isekai e almeno la metà di questi iniziavano esattamente come l’opera in questione, ovviamente non mi sarei aspettato nulla di diverso né tantomeno di originale, anche perché non credo che si sarebbe potuto iniziare in altro modo. I protagonisti, rigorosamente un ragazzo e una ragazza che frequentano le superiori e che sono vecchi amici, vengono trasportati in un altro mondo a seguito di un’evocazione fatta da quella che sembra essere, a tutti gli effetti, una principessa.
Fin qui nulla di strano, se non fosse per un avvenimento particolare che introduce un elemento interessante nella storia: infatti, qualcuno tenta di assassinare la principessa ed interrompere il rituale di evocazione. Dopo il tentanto omicidio non rivedremo più l’assassino e i suoi eventuali compagni fino alla fine dell’episodio. Di sicuro, se gestito in maniera efficace, questo elemento potrebbe rendere la storia molto più interessante.
Il comparto grafico è nella norma, anche se con qualche difetto tecnico. Il character design è, tutto sommato, buono così come la qualità generale dei disegni. Quello che mi ha fatto storcere un po’ il naso sono i cali di frame abbastanza vistosi anche se molto poco frequenti. I pochi elementi presentati dalla trama, però, sembrano promettere bene, quindi non ci resta che aspettare di vedere come andrà a finire.

Episodio 2 – “L’addestramento magico”

Isekai Cheat Magician prime impressioni
Isekai Cheat Magician prime impressioni
Axel

Ebbene sì, è arrivato il momento in cui i nostri due “cheater” imparino ad usare i loro poteri. Come ogni isekai fantasy l’episodio (o più) in cui il protagonista impara ad usare i propri poteri è imprescindibile e nemmeno Isekai Cheat Magician fa eccezione. Ovviamente la velocità di apprendimento dei due è formidabile e, fortunatamente, viene dedicato poco spazio all’addestramento. Al contrario, le spiegazioni sono abbastanza lunghe e interessanti, anche se la cosa che mi ha stupito di è stata la distinzione tra maghi e stregoni: un dettaglio minore che aggiunge quel tocco in più. Dal punto di vista tecnico non cambia quasi nulla, eccezion fatta per i cali di frame che, in questa puntata, non si sono visti. Finalmente ci viene rivelato qualcosa in più riguardante i “dispersi”, sia chiaro: nulla che non si fosse già capito in precedenza, ma che comunque contribuisce alla godibilità dell’episodio. Tirando le somme possiamo dire che questo sia un passaggio fondamentale ai fini della trama, anche se un po’ noioso. In ogni caso è stato reso molto bene e, soprattutto, godibile.

Episodio 3 – Avventurieri principianti

Isekai Cheat Magician prime impressioni
Axel

Come si può intuire dal titolo, in questo episodio, i due protagonisti si apprestano a compiere delle missioni da avventurieri principianti. Di per se non è una cosa malvagia, anzi, può aiutarci a seguire la crescita dei protagonisti dal punto di vista delle abilità e, perché no, anche caratteriale. Tuttavia, una cosa del genere potrebbe risultare molto noiosa e ricadere nel filler, perciò vediamo come se la sono cavata. La trama scorre leggermente a rilento, anche se non è nulla di insopportabile, soprattutto perché il combattimento scaccia per un po’ quell’alone di noia che si viene a creare. Nel complesso, però, non succede nulla di determinante ai fini della trama. Dal punto di vista tecnico si possono notare errori anche abbastanza vistosi nelle scene di relativa pace, non che ci si potesse aspettare di meglio da uno studio così piccolo, ma è qualcosa che lascia comunque l’amaro in bocca. Spero che i fondi risparmiati in questo episodio possano aiutare a creare un quarto episodio migliore. L’ultima scena introduce un nuovo villain che usa una magia molto particolare, per questo mi spetto un bel combattimento che possa aizzare gli animi.

Episodio 4 – Il patto cremisi

Isekai Cheat Magician prime impressioni
Isekai Cheat Magician prime impressioni
Axel

Il combattimento tanto atteso finalmente arriva, ma con qualche riserva dal punto di vista tecnico. Mi spiego meglio. Nascondere un villain tra coloro che hanno ingaggiato i protagonisti è stata una mossa alquanto prevedibile, ma funziona comunque bene come incipit per presentare il suo alleato e il successivo combattimento. Essendo un episodio completamente incentrato sul combattimento quello che conta è il comparto tecnico e, come abbiamo visto già in precedenza, di certo non è uno dei pregi di quest’opera. Le poche scene in cui si vede effettivamente del combattimento sono completamente spoglie di particolari e perlopiù statiche. In generale c’è una tendenza ad evitare di mostrare scene concitate, probabilmente il tutto è legato alle piccole dimensioni dello studio in generale e quindi al poco budget a disposizione.

Episodio 5 – Puzza di complotto

Isekai Cheat Magician prime impressioni
Axel

Dopo la tempesta arriva sempre il sereno, o quasi. Sinceramente questo episodio mi ha lasciato alquanto perplesso per una serie di motivi. Non appena il protagonista si sveglia, ci viene spiegato a grandi linee quanto successo, ma soprattutto, viene detto di più riguardo allo spirito che ha aiutato il protagonista nell’ultimo episodio. Fin qui tutto normale, se non fosse per qualche inquadratura fin troppo forzata volta ad aumentare il fanservice della serie, nulla di grave insomma, ma può risultare comunque fastidioso. Subito dopo la spiegazione della maestra abbiamo un piccolo squarcio sui nemici, del tutto inutile ai fini della trama. Tralasciando per un attimo le peripezie del protagonista, parliamo di quello che succede alle sue due amiche. La faccio breve: entrambe sono nel bel mezzo della missione che si protrae ormai da 4 episodi, quando vengono assalite, dopo un piccolo combattimento l’elfa viene rapita e la protagonista rallentata. Gli assalitori si dileguano, ma uno di questi si ripresenta sul posto per rivelare dove si trova la ragazza rapita. Inutile dire che la spadaccina verrà immediatamente salvata senza nessun particolare problema. Tutta questa epopea viene mostrata affinché i nemici incontrino le ragazze per poi avvisarle di un pericolo imminente. Il tutto dura una buona manciata di minuti. Penso che fare tutto questo solo per uno stupidissimo avviso sia inutilmente lungo e noioso. Le scene di combattimento sono ridotte all’osso e non succede praticamente nulla. Lo stesso si può dire del “filone narrativo” che riguarda il protagonista. Dopo un incontro, a suo modo inutilmente lungo, con l’assassina che qualche giorno prima avevano catturato si dirige in cerca delle compagne. Da qui partirà una serie di scene che mostrano sommariamente quello fatto dai due. Insomma, un episodio alquanto dimenticabile. L’unico accenno di suspance si ha alla fine, per questo spero che le prossime puntate siano molto più interessanti e, magari, movimentate.

Episodio 6 – La difesa di Azpire

Isekai cheat magician prime impressioni
Alepic
Axel

È arrivato il sesto episodio, ed è ora di tirare un po’ le somme. Personalmente, quando la serie è stata annunciata, non conoscendo l’opera originale, ho pensato che sarebbe stata buttata su di un lato più comico, un po’ come One Punch Man. Arrivato al sesto episodio posso dire che di cheater non ho visto praticamente nulla. Mi spiego meglio: l’opera è chiamata “Isekai Cheat Magician” quindi mi aspetto che i due protagonisti possano abbattere i nemici senza difficoltà facendo risultare i combattimenti quasi ridicoli. Quello che mi sono trovato davanti è una serie praticamente inconsistente, non perché sia “mainstream” o prevedibile, ma perché non sfrutta praticamente per nulla la componente del “cheater”. Il sesto episodio non fa eccezione se non fosse solamente per la grande quantità di nemici che il protagonista deve affrontare senza nemmeno capire esattaemente cosa faccia dato che la maggior parte del combattimento è (giustamente) tagliata. Alla fine della fiera l’episodio sei è un episodio in cui non si fa altro che combattere con la solità produzione scarsa del minuscolo studio che non accenna a migliorare.

Episodio 7 – L’Evocatore

Alepic
Axel

Non ci siamo proprio… Di certo questo è il peggior episodio dell’intera serie. Iniziamo con l’entrata in scena di Taichi, il protagonista: che compare dal nulla senza emettere alcun tipo di rumore e senza che nessuno e dico nessuno lo noti, sarebbe bastato anche un piccolo rumore di erba che viene schiacciata o qualcuno che urlasse il suo nome in sottofondo, ma nulla, vuoto totale. Continuiamo con il parlare della morte dell’ex assassina avvenuta in un modo talmente stupido da far quasi ridere, ovviamene ne scaturisce una scena che dovrebbe far commuovere o, quanto meno, emozionare lo spettatore ma risulta essere completamente piatta e solamente un espediente per permettere a Taichi di stringere un patto formale con Aerial lo spirito del vento che lo ha aiutato qualche puntata prima. Però una lancia a favore dell’anime la devo spezzare: per la prima volta, il protagonista riesce a fare qualcosa di abbastanza spettacolare da poter essere considerato da cheater come indicato dal nome dell’opera. Insomma dopo questo episodio sono più che tentato di dropparlo, ma farò uno sforzo sperando di poter vedere qualche miglioramento e qualche sviluppo più interessante dal punto di vista della trama.

Episodio 8 – La Capitale Reale Wennifix

Isekai Cheat Magician prime impressioni
Alepic
Axel

Male, male, male. L’ultima volta ho detto che quello era il peggior episodio dell’intera serie, ebbene purtroppo, questo ci si avvicina moltissimo. Ma andiamo con ordine: la prima parte è carina, con Taichi che va al cimitero per salutare la sua amica morta durante lo scontro e l’incontro con il messaggero della famiglia reale. Una volta arrivati a palazzo le cose iniziano ad andare di male in peggio. Iniziamo con l’insensato attacco al messaggero: ci sono tre motivi per cui questa scena non è nemmeno lontanamente utile alla trama o ben fatta: 1. Taichi è ad almeno 3 metri di distanza dalla ragazza che sta per essere colpita, eppure si accorge in tempo della freccia, percorre quei tre metri in una frazione di secondo afferrandola per il polso e prendendo al volo il dardo. A raccontarlo mi viene quasi da ridere, anche se non credo che fosse questo l’intento, ma continuiamo. 2. Come diavolo fanno i due protagonisti ad accorgersi del fatto che gli è stata appena scagliata una freccia contro e che il bersaglio è il messaggero in una frazione di secondo. Sarebbe stato più logico se fosse stato un dardo magico, ma penso proprio che una freccia non si possa “percepire” tanto facilmente. 3. Il modo in cui Taichi rompe la freccia è assurdo. Ma non è finita qui, ora arriva il piatto forte: la proposta del “re”. In questa sequenza scopriamo che è stato proprio il re a chiedere che i due protagonisti venissero evocati e il motivo è una rivolta causata dalla rivalità di due famiglie e che loro dovrebbero aiutare a sopprimere. Ora, immaginate cosa potrebbero dire due ragazzi che frequentano ancora il liceo di fronte alla richiesta di sterminare della gente. Io penso proprio che risponderebbero di no, nel modo più assoluto, ma indovinate un po’? Esatto, succederà l’esatto opposto. La discussione è assolutamente scontata e non vale nemmeno la pena riassumerla, ma c’è una cosa che voglio sottolineare, una frase del re alla fine della discussione: “Me ne assumo la piena responsabilità”. Di cosa si assuma la piena responsabilità è un mistero, ma fatto sta, che il resto dell’episodio è piattissimo e non vale nemmeno la pena commentarlo. L’unica cosa che posso dire è che sto facendo davvero fatica a seguire una cosa del genere.

Episodio 9 – L’inizio della battaglia

Isekai chaet Magician prime impressioni
Alepic
Axel

Quest’ultimo episodio non è stato tragico come i suoi due predecessori, ma non ci siamo ancora. La prima parte della puntata è assolutamente noiosa, anche se ci fa capire quali sono i rapporti tra i vari esponenti dell’esercito ribelle. Subito dopo abbiamo l’entrata in scena dell’assassino mandato per uccidere Rin e Taichi, questa è decisamente una scena migliore, soprattutto per lo scatto di rabbia del protagonista che lo porta a ferire l’assassino. Una cosa che mi ha lasciato perplesso è stato il suicidio di quest’ultimo, mi spiego meglio: Prima di buttarsi dal balcone della camera di Rin, si sente un rumore sordo, come di una pasticca che si rompe. Immagino che fosse una pasticca di veleno, metodo più volte usato da vari criminali in giro per il mondo, ma che lascia il tempo che trova in un’epoca come quella dell’anime. Ad ogni modo, arriva il tempo della battaglia. Il tutto finisce in maniera bbastanza indolore con l’esercito nemico che viene stordito e il generale ucciso da un traditore. Alla fine non è stato nulla di che, anche se credo porpio che non sia assolutamente finita qui e che nel prossimo episodio succederà qualcosa di molto importante ai fini della trama. Tutto sommato è un episodio senza infamia ne lode, ma che scorre via abbastanza velocemente.

Episodio 10 – Il punto di svolta

Isekai Cheat Magician prime impressioni ep 10
Alepic
Axel

Ma davvero? Questa è stata la prima cosa che mi è balenata per la mente appena ho finito l’episodio. Questa volta non ci sono cose troppo assurde (se non fosse per una cosa che dopo andrò a spiegare meglio), ma non succede assolutamente nulla. Vuoto totale dall’inizio alla fine, una cosa che avrebbe potuto salvarlo è il combattimento tra Cassim e Taichi, però anche lì qualcosa di deludente non solo dal punto di vista tecnico (ormai ci abbiamo fatto l’abitudine) ma anche da quello contenutistico. Non mi dilungherò in spiegazioni inutili e noiose data l’ovvietà di quanto ho detto. La cosa che mi ha lasciato molto perplesso in questo episodio è stata la scelta delle armi da parte di due perosnaggi. Myura/Muller (ormai nemmeno gli autori sanno come si chiama) ha scelto un coltello nonostatnte abbia usato fin dal primo episodio una spada lunga, mentre Taichi ha scelto una katana. A parte la maniera in cui è disegnata, che in alcuni punti la fa apparire più che altro una sciabola, non capisco il senso utilitarsitico di questa scelta, dato che il protagonista ha sempre combattutto utilizzando tecniche corpo a corpo e non delle armi. Alla fine della fiera l’episodio risulta completamente inutili ai fini della tama e tranquillamente ignorabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

fire force commenti a caldo

Commenti a caldo – Fire Force

Commenti a caldo – Vinland Saga