in

La produttrice di Devilman Crybaby spiega come dovrebbe essere un buon anime

Alla premiere di “Keep Your Hands Off Eizouken!!”, Eunyong Choi ha parlato a riguardo di uno dei punti più cruciali della produzione di un anime…

Science Saru, lo studio dietro a capolavori come Devilman Crybaby e Ride your wave, ha da pochi giorni presentato il suo nuovo lavoro all’Anime New York Convention. Il primo episodio dell’anime ha avuto una proiezione speciale, alla presenza anche della produttrice e co-fondatrice dello studio, Eunyong Choi. Adattamento del manga di Sumito Owara, l’opera narra le vicende di tre ragazze che vogliono realizzare un anime insieme.

keep your hands off eizouken

L’anteprima ha seguito una scaletta di domande e risposte, in cui Eunyong Choi ha parlato di se stessa, dello studio Science Saru e di come si giunge alla realizzazione di un anime come Keep Your Hands Off Eizouken!!.

Choi ha dapprima studiato Cultura e Belle Arti in Corea, per poi trasferirsi in Giappone nel 2000. È qui che decide di diventare animatrice, perciò si trasfersce a Londra e studia animazione. Torna in Giappone nel 2005 e scala letteralmente i ranghi degli studi, da animatrice a direttrice delle animazioni, fino ad arrivare al ruolo di direttrice. L’ultimo passo è stato diventare produttrice e co-fondatrice di uno studio vero e proprio.

eunyong choi - produttrice devilman crybaby

Parlando della filosofia dietro alla scelta di realizzare progetti così unici e versatili, Choi ha detto che comunque, in un modo o nell’altro, il tutto rappresentava una sfida accattivante per il team. Il fatto di tenersi sempre “allenati” con progetti così ambiziosi li spinge ad un miglioramento costante e alla maturazione di nuove prospettive. Alla domanda riguardante le differenze tra la realizzazione di un anime originale e un adattamento, Choi ha risposto che il primo caso è “impegnativo ma gratificante“, mentre il secondo è “molto interessante“. Ha inoltre sottolineato come dovrebbe esserci un buon equilibrio tra i due tipi di lavoro, in quanto lavorare su opere originali “restringe la mente”, ma tentare di capire le idee alla base di un adattamento può aiutare a “riaprirla”.

L’intervistatore ha poi fatto notare la calorosa accoglienza della notizia che l’adattamento del manga di Owara sarebbe stato realizzato dallo studio Science Saru e ha domandato se il direttore, Maasaki Yuasa, avesse familiarità con l’opera prima dell’inizio del progetto. La produttrice ha rivelato che quando il team propose l’opera in un meeting, lui aveva già fatto delle ricerche a riguardo. Stava cercando il proprio nome su Internet e scorse un commento che diceva sarebbe stato interessante se lui avesse realizzato un anime sull’opera, il che lo spinse ad informarsi. Quando mostrarono l’opera al resto dello staff, alcuni erano già fan del manga.


keep your hands off eizouken

Qualche dettaglio riguardo alla realizzazione dell’opera…

Choi ha poi parlato del concept artistico di un macchinario presente nelle fasi iniziali del manga, e di come loro lo abbiano decisamente reinterpretato nell’adattamento; ha inoltre sottolineato la difficoltà di animare i movimenti di tali oggetti, “fino al più piccolo ingranaggio”. Ha descritto il processo di animazione di tale oggetto – un aliante meccanico a forma di libellula – come tanto realistico quanto pregno di immaginazione. Yuasa e il designer svolsero numerose ricerche per portare a termine il compito, costruendo un nucleo logico intorno al quale poter realizzare il resto. Dicevano che “bisogna avere la logica dentro di noi, in modo da poter rendere la realizzazione più creativa”.

La produttrice ha poi continuato dicendo che il punto fondamentale nella realizzazione di Keep Your Hands Off Eizouken!! è stato quello della realizzazione dei personaggi. Se li si guarda, dice, è possibile vedere che ognuno di essi è unico (sono presenti un direttore, un produttore ed un animatore). I loro caratteri potranno anche essere esistiti nel manga originale, ma secondo Choi il fatto di avere le stesse figure nel mondo reale – nello studio d’animazione – ha contribuito a renderli meglio nell’anime.

Appena prima della premiére è stato proiettato un messaggio di Owara e Choi ha alluso ad una “collaborazione segreta” tra i due. Tutto quello che ha detto è che Sumito Owara sarebbe stato invitato alla Science Saru per collaborare ad un’animazione, e in quell’occasione gli capitò di intravedere del materiale relativo all’adattamento del suo manga. Si disse subito “felice” di quanto visto, e che la loro collaborazione sarebbe stata presto ufficializzata.

eunyong choi - pduttrice devilman crybaby

Choi ha definito la proiezione come la “Parte A” del primo episodio. La premiére ha provocato molte risate tra i partecipanti grazie a interazioni comiche tra i protagonisti e una buona dose di sarcasmo. In particolare, una scena in cui il protagonista è infagottato davanti al pc alla ricerca di un anime da guardare – il tutto in una giornata piovosa – era per molti fin troppo “vera”.


Le scene più interessanti…

Due scene nello specifico sembrano aver particolarmente colpito la platea; in una vediamo la protagonista – da bambina – mentre immagina di esplorare la sua nuova casa attraverso disegni abbozzati e onomatopee. Fu un’idea di Yuasa quella di registrare tutti i suoni attraverso la voce, cosa che destò stupore tra lo staff. Ovviamente quando gli attori lo fecero il risultato fu incredibile.

L’altra era quella che mostrava i personaggi principali intenti a guardare un vecchio anime, chiaro riferimento a Conan il ragazzo del futuro, del 1978. Quando le abbiamo domandato come fosse stato ricreare quelle scene, Choi ha ammesso che tutti i membri dello staff erano grandi fan dell’opera e che l’hanno praticamente copiata, non avendo ottenuto i permessi di utilizzare l’originale.

keep your hands off eizouken

Come ultima domanda del pomeriggio, è stato chiesto com’è nato lo studio Science Saru. Choi ha quindi raccontato di come tutti gli attuali membri – prima che lo studio esistesse – orbitassero già da tempo intorno al settore, e di come fosse difficile trovare partner disposti a sostenere i loro progetti. Science Saru è nato un po’ anche come soluzione comune ai loro problemi.

Prima di concludere l’intervista, Eunyong Choi ha ribadito la sua gratitudine per la strada fatta finora e di come le sia stato possibile arrivare fino a New York con la sua premiére, che tutti hanno sostenuto. “Abbiamo inziato con quattro persone”, ha detto, “ora saremo probabilmente un centinaio”.

keep your hands off eizouken

“Sono davvero molto grata di poter intraprendere così tanti progetti, tutto grazie a voi che mi supportate sempre. Grazie di cuore!”

Keep Your Hands Off Eizouken!! debutterà in Giappone nel gennaio 2020; maggiori dettagli riguardanti una sua possibile diffusione internazionale saranno dati in seguito.

Sei anche tu un fan dello studio Science Saru? Anche tu non vedi l’ora che Keep Your Hands Off Eizouken!! arrivi in Italia? Faccelo sapere nei commenti!

🌐 Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Gli stereotipi nei manga e negli anime

“OPM”: Associazione Mostri, dei validi antagonisti?