in

Fullmetal Alchemist. La legge dello scambio equivalente

Fullmetal Alchemist (FMA) narra la storia di due fratelli che vogliono riportare in vita la madre sfruttando il principio dello scambio equivalente. L’anima non è quantificabile è il processo va irrimediabilmente male.

“Per ottenere qualcosa è necessario dare in cambio qualcos’altro che abbia il medesimo valore”.

– Alphonse Elric

Analisi ontologica

Nell’anime viene considerata la legge dello scambio equivalente come la verità assoluta che regola e amministra il mondo.

Gli alchimisti di tutta Amestris come già accennato, considerano la legge dello scambio equivalente come la legge che fonda e gestisce l’intero universo, sorgono però delle perplessità e delle controversie.

Anche se considerassimo una teoria riduttiva nella quale l’intero mondo fosse costituito da soli atomi la legge dello scambio equivalente non potrebbe comunque spiegare l’universo, in quanto la stessa non è formata da materia, ma è una relazione tra 2 fenomeni quindi si verrebbe a creare un paradosso, in quanto la legge che regola un mondo formato da atomi non è formata da essi.

In ogni caso sappiamo che l’universo di FMA non è formato da soli atomi, ma anche da anime che sfuggono alla legge dello scambio equivalente e quindi la legge è da considerarsi impossibile, questo viene mostrato anche nell’anime in quanto non si può portare in vita una persona deceduta anche avendo gli elementi per costituire un corpo umano e da ciò se ne deduce che vi è anche una componente esterna ossia l’anima.

Analisi epistemologica

La legge dello scambio equivalente, ha radici profonde nella fisica in quanto ci sono diverse leggi che la rievocano come la terza legge di Newton che dimostra come a ogni azione corrisponde un’azione ma la legge che le “riassume” tutte è la legge della conservazione di massa di Lavoisier, “nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”.

La filosofia di Empedocle formata a sua volta da due altre filosofie e dice che: la materia è formata da quattro radici che collegandosi sempre diversamente generano un mutamento, confermato poi da Aristotele che afferma: “nulla passa da una potenza ad un atto senza qualcosa che è già in atto”.

Ti potrebbe interessare: La parola Lolicon è sinonimo di pedofilo?

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

0

Ashita no Joe: retrospettiva di un’opera senza tempo

Le nevi dell esilio recensione cover

La saga degli Otori: Le Nevi dell’Esilio – Recensione