in ,

Come seguire: Steins;Gate

Ordine di visione Steins;Gate

Steins;Gate è sicuramente uno di migliori anime degli ultimi anni e tra quelli con i voti più alti di sempre (secondo Anilist è il terzo, mentre per MAL è secondo). Dato il grande successo che ha riscosso quasi subito sono stati pubblicati numerosi giochi che vanno ad arricchire la trama originale e qualche spin-off, il più recente è Steins;Gate 0 pubblicato per tutte le console dell’attuale generazione (PlayStation 4, Nintendo Switch e Xbox One), così come per il PC.

Steins;Gate Okabe, Mayuri, Kurisu

L’adattamento animato conta due serie (da 24 e 23 episodi), due OAV, un film e vari episodi extra a scopo umoristico. A questo punto il problema che si pone è: in che ordine bisogna guardare i vari episodi usciti? Nonostante non sia un’opera paragonabile (per lunghezza e complessità di visione) ad altre come Gundam oppure Monogatari ci sono diversi modi per guardare la serie.

Analizziamo meglio i vari adattamenti

Fino ad ora vi abbiamo fornito delle nozioni generali sulle opere più importanti dell’universo di Steins;Gate, ma andiamo ad analizzare meglio i vari adattamenti.

Steins;Gate

Ordine di visione Steins;Gate

Rintaro Okabe, studente universitario e scienziato pazzo (o almeno è così che ama definirsi) è a capo del “Laboratorio di Gadget Futuristici”, un gruppo di amici che modificando un apparecchio a microonde riesce a creare un dispositivo per mandare mail nel passato.

Questa è la serie principale e anche la prima mandata in onda e prodotta dallo studio White Fox, famoso anche per aver adattato Re:Zero, Katanagatari, Akame ga Kill! e il più recente, quanto controverso, Goblin Slayer.

Steins:Gate 0

Steins:Gate 0

Questa è una serie lunga quanto la prima, ma rilasciata 7 anni dopo e non è propriamente considerabile un sequel, una definizione più adatta sarebbe quella di midquel dato che segue le vicende dei protagonisti di una linea temporale che non ci viene mostrata nella serie principale, anche se fondamentale ai fini della trama. Ovviamente, non ho intenzione di scrivere qi la trama di questa serie perché potrebbe contenere spoiler.

Steins;Gate Egoistic Poriomania

 Steins;Gate Egoistic Poriomania

Questo è l’unico episodio (extra “OAV” o “OVA”) che in un certo senso può essere considerato senso un sequel della serie principale. Essendo Steins;Gate una serie completamente basata sulle diverse linee di universo, questo OVA può essere considerato un sequel solamente di una di quelle sviluppate nell’anime. Ad ogni modo, l’episodio extra non è considerato canonico e in quanto tale può essere visto anche dopo aver finito la serie principale senza dover rispettare un ordine preciso (ovviamente non può essere visto prima della serie).

Steins;Gate: The Movie – Load Region of Deja Vu

Steins;Gate: The Movie - Load Region of Deja Vu

Pubblicato nel 2013 è l’unico film della serie e, come l’Ova di cui sopra non è considerato canonico, sarebbe meglio considerarlo come un “what if”, quindi se fosse accaduto un certo evento, quali sarebbero state le conseguenze? Ad ogni modo, penso che siano entrambi molto interessanti e ben fatti, di certo immancabili per chi ha apprezzato l’opera originale.

Steins;Gate: Soumei Eichi no Cognitive Computing

Steins;Gate: Soumei Eichi no Cognitive Computing

Composto di 4 episodi extra, questa mini-serie è stata pubblicata nel 2014 in collaborazione con una branca giapponese della IBM al fine di promuovere delle ricerche su una nuova generazione di computer. Questa è l’unica serie che non è licenziata in Italia. Essendo episodi extra anche questi non sono canonici.

Qual è l’ordine di visione?

Per vedere Steins;Gate ci sono essenzialmente 3 ordini di visione che ora andrò ad elencare con le relative spiegazioni e ragioni per cui seguirli.

L’ordine cronologico

Molto comune in anime che hanno più serie, l’ordine cronologico è immancabile. Questo è l’unico ordine in cui, secondo me, possiamo includere anche le opere non canoniche dato che l’obbiettivo è quello di poterle vedere nell’ordine in cui sono state pubblicate, in un certo senso rivivendo quello che hanno provato i primi fan.

  1. Steins;Gate (2011)
  2. Steins;Gate Egoistic Poriomania (2012)
  3. Steins;Gate: The Movie – Load Region of Deja Vu (2013)
  4. Steins;Gate: Soumei Eichi no Cognitive Computing (2014)
  5. Steins;Gate episodio 23β (Questo è un episodio particolare, dato che rappresenta la transizione tra la prima stagione e il midquel Steins;Gate 0, anche se non è disponibile in Italia non è necessario guardarlo dato che il primo episodio della serie sopra citata ne fa un rapido riassunto)
  6. Steins;Gate 0

L’ordine “per eventi”

L’ordine “per eventi” (o almeno così l’ho ribattezzato) è quello che, personalmente, ritengo il “migliore”, soprattutto per chi riguarda l’anime o per chi vuole una visione un po’ più “approfondita” già dalla prima volta. Come ho detto sopra, c’è un episodio di giuntura che unisce l’episodio 23 di Steins;Gate con la serie midquel che mostra gli eventi che porteranno al finale dell’opera. In questo caso, gli episodi non canonici possono essere visti una volta finite le due stagioni principali.

  1. Steins;Gate (Episodio 1-22)
  2. Steins;Gate – Episodio 23β
  3. Steins;Gate 0 (Episodio 1-23)
  4. Steins;Gate (Episodio 23-24)

L’ordine “classico”

Questo tipo di ordine, che io definisco più “classico”, è quello più utilizzato dai novizi che si avvicinano per la prima volta a Steins;Gate, conoscendo poco e niente e volendo tastare un po’ il terreno.

  1. Steins;Gate
  2. Steins;Gate – Episodio 23β
  3. Steins;Gate 0

El psy congroo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Manifesto poster mostra Isao Takahata

Mostra a Isao Takahata: l’omaggio in ricordo della scomparsa del celebre regista

15 anime post-apocalittici da vedere prima della fine del mondo