in ,

Ci sono personaggi secondari ben scritti?

Haku - Naruto

Uno dei motivi per cui gli anime sono così tanto amati è insito nei personaggi ben scritti. Quelli che ricoprono ruoli secondari sono spesso, però, la rappresentazione di meri stereotipi. Sfortunatamente, sembra che la maggior parte dei tipici film e programmi televisivi di Hollywood renda davvero superficiali alcuni personaggi, scegliendo di affidarsi a scorciatoie che semplicemente facilitino la narrazione. Macchiette monodimensionali che sono lì solo per dare significato ai protagonisti prima che muoiano o scompaiano, per non essere mai più visti o ascoltati.

Non è però il caso delle personalità che compaiono in questa lista, che, in mani meno talentuose, avrebbero potuto essere qualcosa di fin troppo semplice e facilmente dimenticato. Al contrario, sono diventate caratterizzazioni complete che emergono ancora nei nostri ricordi più reconditi, proprio come fanno gli eroi principali.

Dottor Marcoh – Fullmetal Alchemist

Come diviene possibile distinguersi in una serie colma di personaggi eccezionali? In una manciata di episodi ci si ritrova in storia e retroscena a dir poco devastanti. Succede appunto con il Dottor Tim Marcoh quando appare in Fullmetal Alchemist.

Il Dottor Marcoh era un personaggio tormentato, alle prese con un disturbo post traumatico dovuto alle atrocità commesse nel perseguimento della pietra filosofale. Nel tentativo di correggere i suoi errori, dedica poi la vita che gli resta ad aiutare gli altri. Combatte gli homunculus per cercare di salvare un intero villaggio e usa le pietre per curare i malati. Diventa un tassello rappresentativo del leitmotiv di Fullmetal Alchemist: la redenzione.

Haku – Naruto

Haku - Naruto

Costantemente votato come personaggio preferito dai fan di Naruto, in pochi episodi se ne scopre l’intero arco narrativo dedicato ed i suoi tragici retroscena.

Originario di un villaggio devastato dalla guerra e dalla superstizione, Haku era un emarginato orfano che ha imparato ad affinare le sua abilità da solo… finché non viene trovato da Zabuza. Haku deve la sua vita a Zabuza, morirebbe per il suo mentore. Infatti è quello che succede. La connessione emotiva tra l’allievo ed il suo maestro diventa palpabile e palese solo sui loro letti di morte.

Katerina Solensan – Cowboy Bebop

La personalità di Katerina Solensan è pienamente formata sin dall’inizio. È intelligente, piena di speranza e complessa. Ha grandi progetti e sogni ancora più maestosi. Katerina ha un rapporto complicato con suo marito, ma aleggia anche una certa chimica in presenza di Spike Spiegel. Forse, ma solo forse, potrebbe esserci un interesse amoroso verso il personaggio principale.

È molto appropriato che il suo metodo di contrabbando sia quello di infilare la merce ricettata sotto il vestito e fingere di essere incinta. È un cenno al futuro, spera che le fiale rubate saranno in grado di provvedere a lei e al suo uomo, anche su Marte. Chiunque avrebbe potuto supporre che fosse destinata a diventare una presenza regolare… a tutti gli effetti.

FONTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hanami in giappone

Il fiore di ciliegio nella cultura giapponese

Idol era Heisei

Qual è l’Idol più popolare dell’era Heisei ?