in ,

Anime demenziali da guardare a cervello spento

Binge watching

Vi è mai capitato di trovarvi in quel periodo della vostra carriera da divoratore di anime seriale, in cui percepite una specie di blocco dello spettatore. È un po’ come se non voleste più guardare anime che richiedono un alto tasso d’attenzione, l’unica cosa che vorreste fare è guardare qualche show spazzatura, demenziale, e privo di senso, giusto per passare il tempo. In tal caso non dovete più preoccuparvi, poiché state per scoprire i 5 anime più demenziali degli ultimi anni.

5. Gekkan Shoujo Nozaki-kun

Probabilmente fra tutti e 5 gli anime di questa top, questo qui è il meno “demenziale”, poiché di per se presenta anche una storia abbastanza scorrevole e carina. Tuttavia ciò che gli da quel quid, che lo rende un anime adatto a quei momenti in cui vogliamo spegnere il nostro cervello, è di sicuro l’interazione tra la protagonista Chiyo Sakura e il suo interesse amoroso Umetaro Nozaki. Tra i due sarà un susseguirsi di sketch comici. Prendiamo ad esempio il loro primo incontro, momento in cui Chiyo decide di dichiarare il suo amore per Nozaki, ma finisce nel ottenere un autografo da parte di quest’ultimo, il tutto decorato dalla totale nonchalance di Nozaki.

4. Chuunibyou demo Koi ga Shitai!

Da un punto di vista stilistico questo è l’anime più interessante fra i 5, basti pensare che la casa produttrice è la Kyoto Animation. Tuttavia bisogna stare attenti a non farsi distrarre dai bei disegni. La trama di per se è abbastanza lineare: Yuuta Togashi, vuole lasciare alle spalle il ragazzino fissato con gli anime che era durante le scuole medie, provando a ricominciare d’accapo in una nuova scuola, ma incontra Rikka Takanashi, che è ancora una sfigata, convinta di vivere in un mix tra un anime e la vita reale. La nostra più che discutibile sana di mente Rikka, scoprendo del passato del povero Yuuta, inizierà a sviluppare un interesse quasi morboso nei confronti del povero ragazzo. Yuuta dal canto suo dovrà trovare un modo per riuscire a nascondere il suo passato, anche se avrà come palla al piede Rikka. I vari siparietti comici che si verranno a creare fra i due, daranno vita ad un anime, divertente, facile da seguire, e ricco di sorprese.

3. Asobi Asobase

Ecco che qui iniziamo ad addentrarci nell’olimpo degli anime demenziali, con la loro comicità becera, stupida e insulsa, ma che funziona alla perfezione. Un gruppo di tre ragazze: Hanako Honda, Kasumi Nomura e Olivia, fanno parte di un club dedicato ai “passatempi”. Già da questa descrizione dovreste aver capito la profondità della trama, sempre che c’è ne sia una. Ogni puntata sarà incentrata su attività differenti, e il quantitativo di gag comiche sarà over 9000, ma ciò che rende unico questo anime saranno le reazioni delle nostre protagoniste. Ogni singola emozione, ogni singola espressione facciale, sarà portata ai limiti dell’impossibile.

2. Nichijou

Ok, qui credo ci sia poco da dire. Ragazzine che sparano raggi laser dalla bocca, un preside scolastico che se le da di santa ragione con un cervo, esplosioni random, un androide, una bambina “scienziata” e un gatto parlante. Se vi sentite confusi non preoccupatevi, lo sarete per tutta la visione del anime.

1. Pop Team Epic

In assoluto l’anime più nonsense della storia. L’unica costante all’interno della “trama” sono le due protagoniste, Popuko e Pipimi… fine. Ogni puntata sarà totalmente distaccata dalla precedente, siparietti comici uno dopo l’altro, e doppiatori differenti ad ogni puntata (QUI è possibile trovare un elenco dei vari doppiatori, e i loro precedenti lavori). La peculiarità di questo anime, è l’elevata quantità di reference alla cultura pop e giapponese. Molte delle battute, e dei vari giochi di parole, sono studiati proprio su questi due elementi. In generale Pop Team Epic è un brain fart sotto forma di anime.

Spero di esservi stato d’aiuto, e che questi anime demenziali riescano ad aiutarvi ad attraversa quei periodi di noia e stress, che spesso ci portano a non voler guardare più nulla. Per altre novità e curiosità inerenti il mondo anime, manga e molto altro, date un’occhiata agli altri articoli di Otakus Journal.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Loading…

0
Ufotable logo

Il fondatore di Ufotable accusato di evasione fiscale

I candidati per il Premio Eisner 2020